Italia

Bolzano, madre e figlia annegate: omicidio-suicidio

 BOLZANO. Nel tardo pomeriggio di sabato, la piccola Martina, di appena 5 mesi, era stata trovata morta annegata nell’acqua di una cisterna per l’irrigazione dei vigneti a Caldaro, nei pressi di Bolzano.

Nella prima mattinata di domenica è stata trovata morta anche la madre, Evi Drescher, 44 anni, in un canale che esce dalla cisterna.

La figlia era affetta dalla sindrome di Down. L’ipotesi più probabile è quella dell’omicidio-suicidio, ossia che la donna si sia gettata volontariamente con la piccola tra le braccia.

Sul corpo della Drescher non c’era alcun segno di violenza e, considerato che l’apertura nella quale è entrata è di appena 40 per 60 centimetri, appare improbabile che sia caduta accidentalmente nella vasca.

Secondo le prime testimonianze raccolte, sembra che la donna avesse manifestato segni di sofferenza dopo il parto e che stesse vivendo un periodo molto critico.

Nessuna indicazione ha saputo dare il padre di Martina, Enzo Bagalà, muratore di 45 anni di origini calabresi, sotto choc.

Alle ricerche hanno partecipato duecento uomini, tra poliziotti, carabinieri e vigili del fuoco, con sommozzatori e nuclei cinofili.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico