Frignano - Villa di Briano

Comunali, scontro Magliulo-Mastroianni su candidatura a sindaco

Piazza di FrignanoFRIGNANO. Nonostante manchino più di settecento giorni alle prossime amministrative, a Frignano la politica locale fa il suo corso e riscopre quel fermento che ciclicamente, …

… ogni volta che si è chiamati a votare ed in special modo quando il voto riguarda la corsa agli scranni comunali, infiamma gli animi e impone agli attori della politica locale di allearsi o rompersi pur di arrivare all’obiettivo.

Nessuno fa eccezione e se nella maggioranza ci si spacca ancora sulla questione “assessorato ai lavori pubblici” con l’ex assessore di turno Aldo Cacciapuoti, che non fa più mistero di non aver gradito la scelta di preferirgli, nell’ambito del previsto rimpasto, il Pdl Nicola Mottola, nell’altra metà del cielo (leggi Magliulo e i suoi) già iniziano a sentirsi i primi malumori in merito alla questione candidatura a sindaco. Un po’ presto, se si considera che da qui alle amministrative passano le provinciali e che ci vogliono ancora due primavere, ma già siparla di contrasti fra Vincenzo Mastroianni, eterno promesso alla poltrona di sindaco, e l’ex sindaco Vincenzo Magliulo. Sembra infatti che quest’ultimo, ex An, abbia risposto “picche” al neo avvocato che rivendica la poltrona a cui ambisce. “Se non correrete per me – sembra abbia pubblicamente esclamato Mastroianni – vorrà dire che correte contro di me, giacché formerò una lista tutta mia”. Non c’è centrodestra o centrosinistra (a proposito, dov’è il Pd?) che tengano.

A Frignano c’è chi è pronto a giurarci, fra due anni, a contendersi la poltrona più alta saranno nuovamente due, forse tre liste civiche. Troppi i pretendenti e troppo trasversali le loro idee politiche, quasi mai convergenti con le loro amicizie e i voti su cui si può contare. L’uscente Lucio Santarpia, il suo avversario storico Magliulo, l’assessore di punta Angelo Sabatino, il predestinato Mastroianni, l’ex “golden boy” Gabriele Piatto.

Un solo “pollaio” (neppur tanto pieno di galline da spennare) e troppi galli a cantare mentre la nuova e sbandierata “alba” tarda ad arrivare.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico