Matese

Cappello al Pdl: “Da quale pulpito viene la predica!”

Enzo Cappello PIEDIMONTE MATESE. “I paladini della nuova morale mostrano di avere memoria corta e, pur di nascondere le proprie nefandezze, attaccano con demagogica parzialità”.

Lo affermano il sindaco Enzo Cappello e il gruppo consiliare di maggioranza in risposta agli ultimi attacchi ricevuti dal Popolo della Libertà. “Dimenticano, infatti, che presso gli Uffici comunali giacciono decine e decine di parcelle per svariate centinaia di migliaia di euro per attività di consulenza legale e non, generosamente promossa dall’amministrazione Sarro. Dimenticano che per anni le figure professionali esterne impiegate negli uffici tecnici sono state ben più numerose e copiosamente remunerate. Dimenticano che le due Amministrazioni Sarro hanno percepito per un decennio indennità di carica a pieno regime, intascando somme ingenti senza alcun riguardo per le preoccupanti condizioni delle casse comunali, lasciate sprofondare in un debito non ancora quantificabile. Ma soprattutto tentano di far dimenticare i miseri risultati raggiunti con un dispiego ingente di risorse finanziarie, accompagnato da una vergognosa assenza di programmazione: questoè il vero sperpero perpetrato per 10 anni I cittadini di Piedimonte, però, non dimenticano ed hanno, infatti, sonoramente bocciato in due successive occasioni elettorali gli eredi della politica del fatuo sbandierata dall’ex sindaco Sarro, brillante, allora come oggi, per le sue ‘assenze’. Gli stessi cittadini hanno invece dato fiducia al sindaco Cappello e alla sua amministrazione che in soli due anni, rinunciando ad ogni euro di indennità di carica, hanno raggiunto importanti risultati nell’igiene pubblica (raccolta differenziata), nella razionalizzazione delle spese e nel recupero di entrate dovute all’Ente (Tarsu, Ici … etc), nella valorizzazione del patrimonio comunale (complesso dei Salesiani …), nella programmazione di importanti opere (Palazzo Ducale …), nell’evidente miglioramento della qualità della vita e delle relazioni sociali. Questa è la politica del fare di chi quotidianamente è presente e lavora senza risparmiarsi nell’interesse della città”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico