Caserta

Udc, il segretario Consoli interviene in merito al Gisec

 CASERTA. “La vicenda del Consorzio Unico per i rifiuti offre l’occasione – sottolinea il Segretario Provinciale dell’Udc Angelo Consoliper evidenziare come la Dirigenza del PD del PDL siano ancora legate a vecchi schemi di una politica spartitoria nello stile del peggior consociativismo”.

“Ancora una volta siamo costretti ad assistere al solito teatrino del valzer delle poltrone senza alcun sforzo per individuare soluzioni adeguate per la grave emergenza dei rifiuti che malgrado i proclami del Governo è ben lontana dall’essere risolta. Sia il Pd che il Pdl nulla hanno imparato dalla esperienza del passato, il fallimento di questo schema spartitorio e clientelare messo in opera per gli altri consorzi non ha insegnato nulla e quindi ci dobbiamo attendere il solito carrozzone per far lievitare la spesa pubblica, senza risolvere alcun che. E’ inutile – prosegue Consoli – mascherare da concertazione trasversale un “accordicchio” di potere che svaluta la politica e non offre alcun segnale di cambiamento.

E’ necessario sottolineare che questi due partiti continuano ad essere le due facce di una stessa medaglia, infatti, Iodice il segretario ? del Pd mentre fa sfoggio della sua alternatività nei confronti del Pdl, non perde occasione per siglare accordi cosiddetti trasversali, buoni per occupare qualche suo amico, dall’altra parte il Pdl vorrebbe rappresentare il nuovo che avanza e poi si incaglia, attratto anch’esso dal miraggio delle poltroncine. Noi crediamo – continua Consoli – che occorrano soluzioni concrete per le emergenze della nostra terra e che la politica recuperi la capacità di realizzare proposte e progetti, che partendo dai partiti vengano condivisi dalla pubblica opinione, perche coincidenti con il bene comune. L’Udc – evidenzia Consoli – rimane estraneo a questo esercizio svalutante della politica, ma resta a disposizione per un confronto serio , trasparente e costruttivo, per fare in modo che non si perda anche questa occasione per far recuperare alla politica il proprio valore ed ai partiti il loro ruolo. Un ultima riflessione – conclude il segretario provinciale – è necessario farla a proposito del Commissario Provinciale Giliberti, il quale a fronte di un mandato non breve di commissariamento dell’Amministrazione Provinciale, non sente alcun bisogno di consultare le forze politiche presenti nel disciolto parlamentino provinciale per ricercare soluzioni adeguate e politicamente corrette ai vari problemi, vedi per esempio la vicenda GISEC, che poteva essere l’occasione per innescare un nuovo meccanismo per la gestione della problematica dei rifiuti, coinvolgendo in tale vicenda le forze politiche”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico