Caserta

Protocollo d’intesa tra Demanio e Comune di Caserta

 CASERTA. Il sindaco Nicodemo Petteruti e il Direttore dell’Agenzia del Demanio Maurizio Prato hanno sottoscritto stamane il protocollo d’intesa che avvia le procedure per il trasferimento al Comune di Caserta della proprietà di alcuni terreni ed immobili – ex aree militari dismesse – attualmente dello Stato.

La permuta riguarda un primo portafoglio di immobili che posseggono i requisiti e le caratteristiche necessarie a soddisfare le esigenze di ambedue gli Enti. In particolare, il Comune di Caserta trasferisce al Demanio “Palazzo Vecchio”, sito in piazza Vanvitelli, edificio che ospita attualmente la sede della Prefettura e della Questura.

 I beni che al contrario il Demanio trasferisce al Comune di Caserta sono: l’ex caserma Bronzetti, ubicata in via San Gennaro e dismessa fin dal 2007; l’ex caserma Brignole, ubicata in viale Carlo III e dismessa anch’essa dal 2007; l’ex mulino Barducci, ubicato in via Ferrarecce e dismesso dal 2007; l’ex Mulino militare di Aldifreda, sito in via Provinciale Piedimonte, dismesso dal 2007; l’ex deposito munizioni Sanduia, ubicato in via Appia Antica, dismesso dal 2007; un terreno facente parte del compendio Caserma ex San Carlino – ex caserma Andolfato, occupato dal Comune di Caserta con opere di urbanizzazione primaria, ubicato in via Patturelli; l’area denominata “Campetti”, antistante la Reggia, utilizzata come verde pubblico con sottostante parcheggio.

“Abbiamo raggiunto questa intesa – ha commentato il sindaco Petteruti – in un tempo record, appena due mesi per arrivare alla firma odierna, il che vuol dire che anche le amministrazioni dello Stato possono dialogare proficuamente e in tempi rapidi per raggiungere obiettivi nell’interesse delle collettività. Annuncio anche – ha continuato il sindaco della città – che sono state gettate le basi per arrivare ad altre intese dello stesso tipo, in particolare stiamo lavorando per arrivare ad acquisire al patrimonio comunale l’ex ospedale militare e l’emiciclo che ha ospitato fino a qualche anno fa il distretto militare di leva”.

Per quanto concerne la futura destinazione degli immobili acquisiti il sindaco Petteruti ha assicurato che si stanno vagliando diverse ipotesi di riuso e riqualificazione: “Ci orienteremo naturalmente verso quella più conveniente per la collettività”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico