Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Assegnati ad Eureka due beni confiscati alla camorra

AgrorinasceCASAL DI PRINCIPE. Giovedì 9 luglio, alle ore 10, a Casal di Principe, in località Difesa Casale e Cesa Volpe, due terreni agricoli confiscati a Sebastiano Ferraro verranno consegnati alla cooperativa sociale Eureka per la realizzazione di un Centro di agricoltura sociale.

All’evento della consegna parteciperà il sindacoCipriano Cristiano, l’assessore regionale all’Istruzione Corrado Gabriele, il coordinatore provinciale Libera Valerio Taglione, i rappresentanti della cooperativa sociale Eureka e del comitato Don Diana, e i rappresentanti delle forze dell’ordine.

Nella stessa giornata, alle ore 11, a San Cipriano d’Aversa, in via Ruffini, l’immobile confiscato a Pasquale Spierto, verrà consegnato alla cooperativa sociale Agropoli per la realizzazione di un Centro sociale polivalente per disabili. All’evento della consegna parteciperà il Prefetto Marcello Palmieri.

I rappresentanti delle cooperative sociali coinvolte per l’occasione hanno voluto festeggiare l’avvenimento chiamando a raccolta cittadini e istituzioni in una festa che hanno chiamato ‘Giù i muri … liberiamo le idee’.

“Lo scorso anno- dichiara il dottoressa Immacolata Fedele – Agrorinasce ha promosso una manifestazione di interessi per l’affidamento della gestione di tre beni confiscati alla camorra in Casal di Principe, Casapesenna e San Cipriano d’Aversa. Hanno partecipato cinque soggetti sociali con progetti validi e coerenti alle finalità programmate da Agrorinasce. Abbiamo deciso di affidare la gestione di altri beni confiscati per tutti i soggetti che hanno partecipato. Agrorinasce conferma ancora una volta il suo impegno nella diffusione della legalità”.

“Iniziamo con i primi due beni confiscati- aggiunge il dottor Giovanni Allucci – la cui gestione è stata affidata alle cooperative sociali Agropoli, per il progetto del Centro sociale polivalente per disabili, e Eureka, per il progetto di agricoltura sociale. Siamo felici dell’entusiasmo, della tenacia e della volontà di persone del territorio che vogliono con i fatti partecipare al cambiamento in atto di questo territorio. Ancora una volta le istituzioni locali e regionali saranno vicine a noi in questo momento importante. Desidero cogliere questa occasione per ringraziarli pubblicamente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico