Campania

Viareggio, il gas era destinato ad azienda del sottosegretario Cosentino

Nicola CosentinoCASERTA. Le cisterne di gpl caricate sul treno deragliato a Viareggio erano dirette nel casertano, allo scalo ferroviario di Gricignano, e destinate all’Aversana Petroli di Casal di Principe, di proprietà della famiglia del sottosegretario all’Economia Nicola Cosentino, coordinatore regionale del Popolo della Libertà.

A riportarlo è il settimanale “L’Espresso” nel numero in edicola venerdì prossimo e di cui è stata diffusa oggi un’anticipazione.

“In ogni caso – ribadisce il settimanale – le Ferrovie dello Stato tendono a escludere responsabilità legali dell’acquirente del gas. Se, come dichiarato dai vertici della Gatx, la ditta di trasporti austriaca proprietaria del convoglio, è il cliente a doversi occupare del treno durante il viaggio, ‘come accade con un’auto presa in affitto’, ciò non riguarda gli incidenti provocati da guasti”.

L’Aversana Petroli riceve in media un carico a settimana, che poi viene distribuito alle stazioni di rifornimento della provincia di Caserta e di Napoli. Si tratta della principale azienda della famiglia Cosentino: 80 milioni di euro di fatturato, fondata nel 1975 dal padre Silvio, detto ‘o ‘Mericano, come lo chiamavano tutti per i rapporti di affari con gli Alleati nel primo dopoguerra. Poi il gruppo si è ingrandito e ora è composto da Aversana gas, Aversana Petroli; Ip Service (pompe di benzina); Immobiliare 6C e Agripont. La gestione è nelle mani dei fratelli Mario, Giovanni e Antonio Cosentino.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico