Sorrento - Vico E. - Massa Lubrense - Piano di Sorrento - Sant’Agnello - Meta

Sorrento, Joe Amoruso guest star del concerto in Piazza Tasso

Joe Amoruso (foto Luigi Scala)SORRENTO. E’ Joe Amoruso la guest star del concerto che si terrà domani sera, alle ore 21 e trenta, in Piazza Tasso, a Sorrento, in occasione dei festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine.

Sul palco si alterneranno giovani formazioni e artisti affermati. I primi ad esibirsi saranno i giovanissimi dell’ensemble polifonico di flauti dolci di Positano. L’età media dei componenti del gruppo, tutti nativi della costiera amalfitana, è di appena 12 anni. Seguito dalla giovane flautista Maria Gargiulo, l’ensemble spazia dalla musica dei grandi autori classici a canti e filastrocche popolari di diversa provenienza.

Seguirà poi l’assolo di Joe Amoruso, il big della serata, reduce dal successo del tour con Pino Daniele. La sua carriera è un lungo percorso costellato di collaborazioni con artisti nazionali e internazionali, tra cui, solo per citarne alcuni, la Pfm, Mauro Pagani, Vasco Rossi, Zucchero, Wayne Shorter, Gato Barbieri, Al Johnson. E poi i napoletani: il già citato Pino Daniele, ma anche James Senese, Tony Esposito, Rino Zurzolo, Tulio De Piscopo.

Dopo l’assolo Joe Amoruso accompagnerà il cantante Francesco Blaiotta, che proporrà canzoni d’autore con il bassista Domenico Mancuso e il batterista Bruno Morvillo.

Il finale sarà dell’orchestra giovanile dell’associazione Ats. Un organico di circa 40 elementi, formato da musicisti dell’età compresa tra i quindici e i ventidue anni, protagonisti di un percorso formativo gratuito, denominato “I giovanissimi verso la musica”, curato da Sorrento Jazz. L’orchestra giovanile è attualmente impegnata nei “Welcome Concert” al Parco Ibsen, iniziati a fine giugno e che proseguiranno con altri tre appuntamenti il 28 luglio, il 3 e l’11 agosto.

“Il nostro obiettivo – spiega Elisabetta Ricca, coordinatrice del percorso formativo di Sorrento Jazz – è quello di permettere ai giovani musicisti di dare continuità ai primi approcci con la musica, facendogli maturare esperienze orchestrali. Avviamo questi ragazzi alla musica integrando in tanti casi le esperienze formative dei conservatori della Campania”. Sarà questa giovane orchestra, come da tradizione, ad inaugurare il festival internazionale di musica jazz del direttore artistico Tullio De Piscopo e del direttore tecnico Antonino Esposito, che quest’anno festeggerà i dieci anni dalla nascita.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico