Campania

Napoli, uccide la compagna a colpi d’accetta

PoliziaNAPOLI. Dramma in via Camillo Guerra, nel quartiere Camaldoli, dove un uomo di 43 anni, Renato Valboa, ha ucciso la compagna Florinda, 35 anni, a colpi di accetta.

Quando la polizia e i soccorsi del 118 sono giunti sul posto, per la donna ormai non c’er apiù niente da fare. L’uomo aveva ferite da arma da taglio ai polsi: si sta verificando se abbia tentato il suicidio o se si sia ferito durante la colluttazione.

L’omicidio, secondo una prima ricostruzione della polizia, è avvenuto durante una violenta lite tra i due. L’uomo non è scappato via dopo aver ucciso la sua compagna. Gli agenti della squadra mobile di Napoli lo hanno, infatti, trovato nel salotto di casa, accanto al corpo della vittima. Trasferito in ospedale per le ferite riportate ai polsi, è ora piantonato al Cardarelli.

A dare l’allarme è stata la figlia 18enne dell’uomo. Alla polizia ha raccontato di essere preoccupata per le sorti della compagna del padre dopo aver sentito, la scorsa notte, urla e discussioni nel loro appartamento e dopo aver visto l’uomo molto agitato. Scattati immediatamente i controlli della Squadra mobile di Napoli, all’arrivo nell’appartamento la macabra scena. Già nel 2002 sembra cheValboa che tentò di uccidere la sua ex moglie.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico