Campania

Napoli, rubavano intercettazioni telefoniche: arrestati in tre

 NAPOLI. Due dipendenti Telecom ed una guardia giurata di 24 anni, Raffaele Veneruso, dipendente dell’istituto di vigilanza privata International Security Service Srl sono stati arrestati dagli uomini della Guardia di Finanza con l’accusa di introduzione abusiva nel sistema telematico, rivelazione di segreto istruttorio e truffa telematica.

I tre accedevano a banche dati protette della Telecom e scoprivano così anche chi era intercettato dalla magistratura. Secondo gli inquirenti Raffaele Veneruso, è considerato dagli inquirenti “anello di congiunzione ed il canale informativo degli ambienti della locale criminalità organizzata”. Lo stesso avrebbe fatto da autista ad una nota escort partenopea preferita, tra gli altri, dal boss Giuseppe Setola durante la sua recente latitanza. In seguito agli ultimi sviluppi l’azienda di telefonia ha deciso di chiudere il centro compartimentale di Napoli, centralizzando i servizi di gestione delle intercettazioni a Roma e Milano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico