Campania

Integrazione sociale, nel casertano un “Villaggio della solidarietà”

 CASERTA. Sopperire alla mancanza di spazi e di opportunità che si prestino ad una vera e propria integrazione sociale dei lavoratori extracomunitari presenti sul nostro territorio. E’ l’obiettivo del “Villaggio della solidarietà – Parete 2009”.

Un’iniziativa che avrà luogo a Parete (Caserta), organizzata da Arci, associazione “Nero e non solo”, associazione islamica di San Marcellino (Caserta), associazioni “La Tenda”, “La Tribù”, “Piazza Berlinguer”, con il supporto del comune di Parete.

Dal 20 luglio al 31 agosto, saranno messi a disposizione dei lavoratori: servizi sanitari presso gli studi medici locali, servizio docce presso il campo sportivo “Don Antonio Basco”, mensa serale presso la scuola elementare di via Cavour,e diverse attività di integrazione, quali torneo di calcetto, corsi di italiano per migranti, assistenza sindacale, animazione interculturale per minori sportello immigrazione, cineproiezioni, serate musicali cene multietniche.

Non mancheranno, inoltre, incontri e dibattiti relativi al problema dell’integrazione razziale, con gli interventi dell’assessore regionale Formazione e Lavoro Corrado Gabriele e del segretario nazionale Flai-Cgil Salvatore Lo Balbo previsti venerdì 24 luglio, alle ore 11, presso la sala polifunzionale. Sabato 25 sarà invece organizzata una festa musicale con band locali e migranti in piazza Berlinguer.

Lunedì 27, alle 18, presentazione del libro di Anselmo Botte “Mannaggia la miseria, Storie di braccianti stranieri e caporali nella piana del Sele” presso la sala polifunzionale. Per la conclusione del 31 è invece prevista una festa multietnica incentrata sulla degustazione di specialità culinarie nordafricane e dell’Europa dell’Est. Durante l’ultima serata sarà inoltre premiata la squadra vincitrice del torneo di calcetto.

“L’iniziativa – spiegano gli organizzatori – si propone di lanciare un primo segnale in controtendenza rispetto al modo di gestire l’immigrazione cosi come avviene tutt’ora a tutti i livelli, soprattutto ora, a dire delle associazioni, che viene introdotto dal governo, con il pacchetto sicurezza il reato di clandestinità, che condanna non un fatto ma una condizione esistenziale”.

Si inizierà lunedì 20 con la presentazione al pubblico del progetto, alle ore 11, nella sala polifunzionale di piazza Berlinguer.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico