Campania

Flop piano casa, Romano: “Grave assenza Bassolino in aula”

 NAPOLI. Il Capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale della Campania Paolo Romano ha rilasciato le seguente dichiarazioni.

“Il grave flop dell’Aula regionale sul Piano Casa certifica quanto da sempre andiamo sostenendo: nell’agenda del centrosinistra ci sono solo e soltanto interessi politici di parte e di potere, non certo quelli dei cittadini né l’urgenza di ridare un po’ di ossigeno all’economia e all’occupazione in Campania. Quello che in questa vicenda suona però grave è l’assenza del Presidente Bassolino registrata nelle ultime sedute d’Aula: una presa di distanza che appare indicativa. Bassolino, infatti, quando ha voluto realmente l’approvazione di un provvedimento è sempre venuto in Consiglio intervenendo personalmente e con efficacia. Ora, se tutto andrà bene, i cittadini della Campania che da decenni invocano il diritto alla casa e gli imprenditori che nel Piano Casa regionale hanno rilevato una importante opportunità, dovranno attendere le calende greche. Sappiano però chi ringraziare”.

Il capogruppo di Forza Italia è intervenuto anche in merito alla decisione di revocare lo scioglimento del comune di san Cipriano d’Aversa: “La revoca dello scioglimento del Comune di San Cipriano sancita dal Consiglio di Stato rende giustizia ad un’amministrazione comunale che oltre ad aver avuto tutte le carte in regola in termini di buon governo era assolutamente estranea a qualsiasi infiltrazione malavitosa. Un’amministrazione alla quale, ritengo, bisogna ora restituire piena dignità e onorabilità. In questo senso, la nomina prefettizia di un Commissario Ordinario già componente della struttura commissariale straordinaria contro al quale è stato mosso il ricorso al Tar e al Consiglio di Stato, al di là dell’indubbio spessore e del’indiscutibile competenza della persona, appare poco opportuna. L’impressione che potrebbe ricavarne un osservatore esterno, infatti, non potrebbe che essere negativa. Difficilmente l’idea che con lo scioglimento del Comune di San Cipriano sia stato commesso un grave errore non emergerebbe pienamente e si negherebbe dunque al sindaco, alla sua amministrazione e all’intero Consiglio Comunale il pieno diritto all’onorabilità. In questo senso sono certo che il Prefetto di Caserta comprenderà il senso delle nostre ragioni volendo così individuare in una personalità estranea ed esterna alla precedente struttura commissariale straordinaria chi dovrà governare fino alle prossime elezioni, auspicabili ad ottobre, un territorio ed una comunità che di tutto ha bisogno fuorché di dare di sé stessa una immagine negativa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico