Campania

Caserta, sequestrata società edile legata al Clan Piccolo

 CASERTA. Gli agenti della divisione anticrimine – sezione accertamenti patrimoniali – della Questura di Caserta, coordinati dal vicequestore Luigi Botte, hanno sequestrato l’intero capitale sociale della “Piccolo Group Srl” con sede a Marcianise, in via 25 aprile.

La società edile è di Gaetano Petruolo, 48 anni, di Marcianise, sorvegliato speciale fino all’11 maggio 2008 e destinatario nel 2002 di una condanna definitiva per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso a tre anni e dieci mesi di reclusione. L’uomo è ritenuto affiliato al clan Piccolo (alias “Quaqquaroni”), operante a Marcianise e zone limitrofe, contrapposto al clan Belforte (alias “Mazzacane”).

Per evitare l’adozione di provvedimenti patrimoniali, Petruolo, attraverso un’altra società, di cui risultava formalmente dipendente, aveva attuato una fittizia intestazione della “Piccolo Group” – attualmente impegnata in lavori presso il Reggia Palace Hotel – a propri familiari, che ne avevano acquisito le quote immediatamente dopo la cessazione della misura di prevenzione personale applicata al 48enne, nella convinzione che i rischi di ablazione del patrimonio fossero cessati.

L’operazione, a cui hanno preso parte anche gli agenti del locale commissariato di polizia e della scientifica, oltre al capitale sociale, ha visto anche il sequestro di beni mobili ed immobili, per un valore complessivo di circa due milioni di euro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico