Aversa

“Moscati”, Sagliocco convoca in audizione i vertici Asl Caserta

Giuseppe SaglioccoAVERSA. Nei primi giorni della prossima settimana si terrà un’importante audizione, voluta dal consigliere regionale del Pdl e presidente della Commissione consiliare Speciale di Controllo delle Attività della Regione e degli Enti Collegati e dell’Utilizzo dei Fondi, Giuseppe Sagliocco, …

… sullo stato attuale della progettazione di interventi per l’Ospedale “Moscati” di Aversa. Oggetto della discussione, cui saranno chiamati a partecipare, oltre al Commissario dell’Asl di Caserta, l’assessore regionale alla Sanità e i dirigenti regionali, l’utilizzo dei fondi stanziati a favore del nosocomio normanno che ammontano ad oltre tre milioni di euro. Una somma consistente che potrebbe essere, se impiegata in maniera corretta, un toccasana per le numerose criticità che affliggono la struttura aversana.

“Pur essendo convinti che il commissario stia lavorando bene, abbiamo ritenuto opportuno – afferma Sagliocco – convocare in audizione i vertici dell’Asl di Caserta, unitamente all’assessore alla Sanità ed ai dirigenti regionali, perché riteniamo sia fondamentale allertare e attivare tutti i livelli istituzionali a vario titolo chiamati all’attuazione delle relative progettualità da realizzare. Non vorremmo assistere all’ennesima occasione mancata di fronte alla quale non ci sarebbero giustificazioni di sorta. I fondi stanziati ed immediatamente disponibili vanno impiegati nella maniera giusta cercando di eliminare le criticità, più volte evidenziate, del nosocomio aversano. Attualmente, infatti, alcune sale operatorie restano chiuse, la centrale termica è fuori norma e i reparti di Medicina e Chirurgia e di Gastroenterologia versano in condizioni da terzo mondo. Senza contare che c’è anche una significativa emigrazione sanitaria verso altre strutture per l’emodinamica interventistica, attività che, sia alla luce del Piano ospedaliero 2006 che del recente Piano di riordino della sanità e della rete ospedaliera e dell’emergenza, il Moscati avrebbe dovuto eseguire regolarmente assorbendo la domanda territoriale. Tra le criticità rilevate, – aggiunge Sagliocco – c’è anche la mancata attivazione di 10 posti letto di Neurochirurgia, assegnati al Moscati dalla programmazione regionale ma mai attivati”.

Un’opportunità da non perdere, dunque, per la struttura sanitaria aversana, che serve un vasto bacino d’utenza che spesso si spinge fino all’area nord di Napoli, per migliorare la situazione strutturale attuale ed essere in grado di assicurare un servizio sanitario degno di questo nome.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico