Aversa

Disagi alle Poste, Codacons: “Ciaramella deve intervenire”

 AVERSA. Il Codacons di Aversa, presieduto dal professor Stefano Tonziello, ha richiesto al sindaco Domenico Ciaramella di intervenire nella questione Poste ad Aversa, alla luce della sentenza emessa dal Tar Campania …

… che stabilisce che gli uffici postali, al pari di tutte le strutture private, debbano essere dotati di servizi igienici per il pubblico e di un adeguato numero di posti a sedere. A tal proposito, lo scorso 24 giugno, il Codacons aveva inviato richiesta-diffida all’Unità Operativa di Prevenzione Collettiva del distretto sanitario di Aversa, chiedendo di intervenire per la verifica dell’idoneità all’apertura al pubblico degli uffici postali della città che, allo stato, contravvengono a quanto disposto dalla sentenza.

“Ritenendo ingiustificato e inspiegabilmente omissivo – spiega Tonziello – il mancato intervento dell’Uopc, chiesto per ben due volte in forma ufficiale al Responsabile dell’unità operativa, questa sezione del Codacons ritiene doveroso interessare il primo cittadino della questione giacché il Sindaco è la massima autorità territoriale in tema di salute”.

Considerando, infine, che la condizione di gravissima carenza del servizio postale di Aversa crea quotidianamente problemi di ordine pubblico, manifestati più volte dall’utenza con liti dialettiche, almeno fino ad oggi, con il personale, il Codacons ritiene che in mancanza di risposta da parte del primo cittadino dovrà informare della questione il Prefetto per gli interventi del caso.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico