Aversa

Cecere al sindaco: “Solite promesse e anche solite risposte”

Amedeo CecereDomenico CiaramellaAVERSA. “Ogni qualvolta il sindaco Ciaramella viene ‘colto in castagna’ e si evidenziano palesi contraddizioni tra ciò che promette e ciò che realmente realizza, …

… egli non sa fare altro che lanciare accuse generiche di provocazione o di incapacità o di disinformazione”. Lo afferma il consigliere di opposizione dei socialisti Amedeo Cecere, che in questi giorni ha innescato una polemica sul fenomeno della “movida violenta” ad Aversa, accusando il sindaco di “fare sempre le stesse promesse e di non risolvere mai nulla”.

“Faccio notare – continua Cecere – che nel mio ultimo comunicato sulla movida non ho fatto altro che proporre alla pubblica opinione il confronto tra gli impegni presi dal sindaco l’anno scorso (peraltro quasi tutti disattesi come la chiusura dei locali nelle ore previste dalla legge) e quelli presi la settimana scorsa. Non vi è in questo spirito di provocazione ma semplicemente l’ordinario atteggiamento di chi fa opposizione democratica. Forse che il dottor Ciaramella, sulla scia del Berlusconi-stile-politico, mostra comunque e sempre fastidio per chi gli fa opposizione, perché vorrebbe sempre e solo applausi? Per quanto riguarda, poi, l’accusa rivoltami di non aver prodotto proposte per la movida, gli faccio notare che: sarebbe sufficiente fare osservare leggi e regolamenti vigenti; inoltre, già l’anno scorso abbiamo più volte proposto di chiudere al traffico,dalle ore 21 alle ore 24, il tratto di via D’Acquisto che dall’incrocio con via Belvedere all’incrocio con via Ligabue”.

“Bisognerebbe convincersi, – conclude Cecere – anche ad Aversa, che il consenso elettorale ad una linea politico-amministrativa arriva in misura maggiore se si fanno rispettare norme e regolamenti che non consentendo il lasciar fare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico