Trentola Ducenta

Cottolengo e Servizio Civile, convegno con il sottosegretario Giovanardi

Carlo GiovanardiTRENTOLA DUCENTA. Cottolengo e servizio civile: un binomio che nel corso degli anni è stato veicolo di un messaggio di amore e solidarietà verso il prossimo, oggi diventa argomento centrale dell’interessantissimo convegno in programma giovedì 26 giugno.

Presso la Piccola Casa della Divina Provvidenza, in Via Ambra 41/bis, a partire dalle ore 10, si alterneranno esponenti istituzionali ed ecclesiastici, membri della società civile e delle forze dell’ordine, che si confronteranno sull’argomento del meeting: “Servizio Civile e Cottolengo, insieme per la crescita civile e sociale delle nuove generazioni”. Di alto profilo la lista delle Autorità che hanno assicurato la loro presenza all’evento: il senatore Carlo Giovanardi, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri; Monsignor Mario Milano, Arcivescovo della Diocesi di Aversa; Nicola Pagano, sindaco di Trentola Ducenta; Suor Liviana Trambajoli, direttrice delle Case di Assistenza Cottolengo; Leonzio Borea, Direttore dell’Ufficio Nazionale Servizio Civile; Ezio Monaco, Prefetto della Provincia di Caserta; Guido Nicolò Longo, Questore della Provincia di Caserta; Antonia Stefania Gualtieri, responsabile del Servizio Civile per la Regione Campania, il colonnello Carmelo Burgio, comandante provinciale dei Carabinieri di Caserta; il colonnello Francesco Saverio Manozzi, comandante provinciale Guardia di Finanza Ce; monsignor Paolo Dell’Aversana, Vicario Generale della Diocesi di Aversa; Pierina Savino, Ufficio Nazionale Servizio Civile; monsignor Vincenzo Cacciapuoti, direttore Caritas Diocesana di Aversa; Giacomo Barbato, commissario straordinario del Comune di Lusciano; Angelo De Simone, sindaco del Comune di Tora e Piccilli; Mario Masi, sindaco del Comune di Carinaro.

A moderare il dibattito sarà don Antonio Cantile, responsabile Nazionale Servizio Civile per la Piccola Casa della Divina Provvidenza – Cottolengo, che commenta: “Dall’avvio del servizio civile nella succursale di Trentola-Ducenta, partito il 30 dicembre 2002, molteplici sono stati i progetti realizzati con successo. In sette anni abbiamo attivato svariate iniziative in tal senso in ben cinque regioni (Lazio, Toscana, Piemonte, Sardegna, Campania); abbiamo accreditato cinquanta sedi periferiche, tutte succursali della Piccola Casa della Divina Provvidenza. La nostra succursale ha intrapreso rapporti di partenariato con gli enti comunali di Carinaro, Lusciano, Tora e Piccilli. Ma ciò che preme maggiormente sottolineare è la missione nei riguardi dei nostri ospiti e dei nostri volontari, ai quali insegniamo principalmente ad amare, educandoli al senso civico, ai valori morali, alla solidarietà. In sostanza, cerchiamo di trasmettere loro lo straordinario messaggio di carità e generosità lasciato ai posteri da San Giuseppe Benedetto Cottolengo: mettere in pratica il suo sublime insegnamento significa non far mai mancare giorno per giorno la nostra assistenza ai disabili, garantire cura e sostegno alle difficoltà dei nostri ospiti, far emergere e sfruttare appieno le innegabili potenzialità che ogni persona diversamente abile possiede”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico