Teano - Vairano Patenora - Caianello - Pietravairano - Riardo

Teano, il 28 giugno apre il teatro romano

Teatro RomanoTEANO. L’amministrazione sidicina, con particolare riferimento all’assessorato diretto da Rosaria Pentella, ha in programma, per sabato 28 giugno prossimo, l’apertura al pubblico del teatro più importante del sud Italia che prevede due giorni di festeggiamenti.

In quest’ottica, stamani, la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei e la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Caserta e Benevento, con inizio alle ore 12, presso la Sala Conferenze del Museo Archeologico di Napoli in Piazza Museo, presentano il Teatro Romano di Teano restaurato, con due grandi eventi di teatro e musica popolare.

All’incontro saranno presenti Valeria Sanpaolo, Direttore del Museo Archeologico di Napoli. Francesco Sirano, Funzionario Responsabile dell’Ufficio Beni Archeologici di Teano, Rosaria Pentella, Assessore al Turismo del Comune di Teano, Aurelio Gatti, Direttore Artistico della manifestazione. Ripristino e manutenzione del patrimonio archeologico esistente sul territorio sidicino è l’azione prioritaria che si posta l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Raffaele Picierno, nonché quella di consolidare gli interventi di sviluppo avviati in passato ed i riferimenti è ai diversi programmi di interventi di recupero, riqualificazione, conservazione e valorizzazione dei principali beni archeologici e paesaggisti dell’area, la realizzazione di eventi culturali di grande valenza, la costituzione di una rete turistica/culturale che si è creata come le istituzioni locali, scuole, associazioni, enti significa quel grande motore, capace di attirare l’interesse e l’attenzione sul patrimonio culturale della città di Teano.

La città di Teano, antica capitale dei sanniti e sede dello storico incontro fra Garibaldi e Vittorio Emanuele II, era considerata da Strabone la più grande città attraversata dalla Via Latina, con grandi edifici pubblici (fra questi, l’anfiteatro, il teatro, le terme, ecc.) dei quali sono tuttora visibili i resti. Teano ebbe anche un anfiteatro di notevoli proporzioni (fu citato persino da Cicerone) del quale non restano tracce. L’importanza di questo territorio è stato già evidenziato dagli interventi Por, Pit ecc. attraverso i quali sono stati realizzati importanti opere di scavo, dove il più antico edificio da spettacolo ha riacquistato, la perduta eco.

Per l’inaugurazione del teatro, l’assessorato al Turismo, in sinergia con il sindaco Picierno e le istituzioni governative, ha messo in cantiere due eventi che si svolgeranno nel corso del prossimo week end. Sabato 27 giugno, con inizio alle ore 20.00, con ingresso al parco archeologico ci sarà l’inaugurazione vera e propria del Teatro, ed a seguire, alle ore 21,15, andrà in scena lo spettacolo “Storie infinite ad ascoltar soavi” con Michele Placido “Viaggio nei luoghi arcani dell’amore”. L’ingresso è ad inviti.

Domenica 28 giugno, invece, alle ore 10, sono previste visite guidate al sito, mentre alle ore 19.30 da Piazza Umberto “Anteludium”, corteo in festa con l’Orchestra Popolare Casertana. Infine, alle ore 20,30 Teatro (ingresso sino a esaurimento posti) l’Orchestra Popolare Casertana porterà in scena lo spettacolo “Incanti Di Pietra”, diretto da Emilio Di Donato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico