Sant’Arpino

Scuola elementare, genitori protestano contro l’Amministrazione

SANT’ARPINO. Un comitato di mamme denuncia una fortissima preoccupazioneper l’inizio del prossimo anno scolastico.

Il Comitato infatti, ha più volte sollecitato un incontro con i responsabili dell’’Amministrazione nelle persone del sindaco Eugenio Di Santo e dell’assessore alla Pubblica istruzione Giuseppe Lettera per rappresentare l’esistenza di una serie di problemi che potrebbero compromettere il buon inizio e il buon andamento del prossimo anno scolastico.

In particolare, le mamme hanno richiamato l’attenzione sulla questione delle due aule esistenti nella struttura del Co.d.i., che avrebbero dovuto rappresentare una soluzione provvisoria e che invece rischiano di diventare, una precaria soluzione definitiva.

“Se a ciò – fanno presente le mamme degli alunni – si aggiunge che per il prossimo anno si avranno due nuove classi per 37 alunni (20-17) e due nuove prime classi per 40 alunni (20-20), si comprenderà bene il perché delle nostre preoccupazioni e della nostra insistenza a chiedere un incontro con il sindaco Di Santo e l’assessore Lettera, mai avuto”.

“Inoltre – sostengono le mamme – le aule esistenti non rappresentano proprio un esempio di sicurezza per gli alunni e la loro agibilità andrebbe seriamente verificata, sia sul piano della sicurezza, sia sotto il profilo didattico, in quanto manca la disponibilità di laboratori, spazi per attività ricreative e una palestra, che sotto il profilo igienico-sanitario, se si pensa addirittura all’esistenza di un solo bagno, utilizzato da circa 80 bambini, dagli stessi docenti e dal personale Ata”.

“La nostra richiesta di incontro con gli amministratori – dicono le mamme – era anche motivata dalla necessità di avere informazioni sull’impegno assunto dall’Amministrazione Comunale, in primis dal sindaco e dall’assessore al ramo in ordine alla messa a disposizione di un’adeguata struttura per le elementari e sulla base della quale il dirigente scolastico aveva programmato il calendario e l’accoglimento delle domande di iscrizioni. Invece, allo stato, è tutto in alto mare. L’Amministrazione si è dimostrata del tutto irresponsabile e insensibile al punto di non ricevere neanche il Comitato. A nulla è valsa la nostra insistenza al fine di chiedere unicamente di essere ascoltate in merito all’insufficienza e all’inadeguatezza della struttura scolastica soprattutto per la sicurezza dei bambini. Ma fino ad oggi silenzio assoluto non solo da parte del sindaco Di Santo, ma perfino dal responsabile del settore scolastico Giuseppe Lettera”.

“Questo atteggiamento irresponsabile ed arrogante degli amministratori – conclude il Comitato – non solo rischia di vanificare le finalità dell’Istituto comprensivo, che è quello di garantire la continuità nella costituzione delle classi elementari, ma mette anche a repentaglio il buon inizio dell’anno 2009/10 con il pericolo di avere una struttura inadeguata ed insufficiente e quindi il sicuro ricorso ai doppi turni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico