Sant’Arpino

La scuola media celebra il convegno su Vincenzo Rocco

 SANT’ARPINO. Grande successo, lo scorso sabato 30 maggio, per la giornata celebrativa in onore del “Tenente Vincenzo Rocco” organizzata dall’amministrazione comunale retta dal sindaco Eugenio Di Santo.

A Vincenzo Rocco è intitolata la scuola media del comune atellano e, scopo del convegno, è stato ricostruire la storia della nascita e dell’evoluzione della stessa Scuola che ha istruito tante generazioni di santarpinesi e illustrare le notizie che sono state rinvenute riguardo a Rocco visto che, fino ad ora, poco era stato ricercato e pubblicato. La manifestazione è stata aperta con lo scoprimento della lapide che l’amministrazione comunale ha dedicato a Rocco.

“Ci siamo resi conto – ha esordito il sindaco Di Santo – che pochissimi erano a conoscenza della vita di Vincenzo Rocco e delle motivazioni per cui la nostra scuola media sia intestata a lui. Ed è per questo motivo che è nata l’idea di fare una ricerca sulle origini e la vita di quest’uomo e di organizzare, oggi, questo convegno. D’altra parte, le istituzioni scolastiche rappresentano il perno e il fondamento su cui si basa la vita sociale di una comunità e, siamo certi, che scoprire nuove informazioni e fare ricerche servirà a rendere ancora più completa la storia del nostro amato paese. Il mio ringraziamento va all’ex Sindaco Giuseppe Dell’Aversana e all’Assessore Salvatore Brasiello che, fin dal primo momento, si sono impegnati, in prima persona, per la realizzazione dell’opuscolo facendosi promotori dell’ iniziativa di questa mattina”.

 L’assessore Giuseppe Lettera, sulla stessa lunghezza d’onda, ha sottolineato quanto “sia fondamentale stabilire una sinergia e una stretta collaborazione tra scuola e amministrazione comunale affinchè, da queste, nascano iniziative e manifestazioni culturali importanti come questa”.

L’assessore Salvatore Brasiello ha illustrato alcune delle notizie riportate sull’opuscolo realizzato dal’amministrazione e distribuito a tutti presenti mettendo in evidenza “l’importanza di conoscere le origini e la storia del nostro paese e di tutti i grandi uomini che ne hanno fatto parte. E’ in questa direzione che è volta la nostra azione amministrativa e, la cerimonia di oggi, rappresenta solo il punto d’inizio di un percorso che, siamo certi, contribuirà a raccogliere notizie sempre più importanti sulla nostra storia”.

Interessante l’intervento di Ernesto Bonelli, generale dei Granatieri di Sardegna che ha ricostruito, attraverso la proiezione di alcune slides, la storia dei Granatieri e di Vincenzo Rocco. Presente, per l‘occasione, una delegazione dei Granatieri dei quali Vincenzo Rocco fece parte durante la prima guerra mondiale. Il preside Angelo Dell’Amico ha ringraziato l’amministrazione per aver organizzato un evento così importante che ha stimolato alunni e docenti e, per l’occasione, ha consegnato i premi ai tre studenti vincitori del concorso intitolato “Amico libro”.

24 gli studenti delle terze che hanno partecipato leggendo alcune parti tratte dal “Piccolo principe” giudicati da una commissione formata dai docenti di lettere delle classi terze. Primo premio ad Alba Iorio III B, secondo premio a Mariateresa Seguino III E, terzo premio a Anna Marino III H.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico