Sant’Arpino

Europee, Pd: “In una situazione difficile il partito risponde bene”

Elpidio Del PreteSANT’ARPINO. “Si è trattato di un voto oggettivamente difficile e in un contesto politico non certamente favorevole al centrosinistra.

E ciò nonostante il risultato conseguito va interpretato come una forte tenuta del Partito Democratico, che nella nostra realtà territoriale si conferma ben radicato ed in grado di portare avanti una forte proposta di rinnovamento sulla base della quale realizzare autenticamente il rinnovamento che specialmente i giovani, i disoccupati, le donne ci chiedono”. Lo afferma il coordinatore cittadino del Pd Elpidio Del Prete.

“Il 28% del consenso espresso al nostro Partito è una conferma di un dato che già nelle elezioni del 2008 era emerso in maniera chiaro e preciso. I Democratici nella nostra realtà territoriale ci sono e hanno smentito seccamente chi pensava o sperava in un crollo del Partito Democratico a Sant’Arpino”.

“Noi diciamo a chi fa analisi superficiali e propagandistiche, che intanto i voti espressi dalla nostra parte politica sono tutti del Partito Democratico e che i veri leader politici devono assumersi sempre e comunque le responsabilità delle scelte politiche e soprattutto partecipare attivamente agli eventi elettorali. E’ troppo comodo stare alla finestra, disimpegnarsi e mettersi, poi, dopo a fare i ‘professori’. Sono degli esercizi inutili che non portano da nessuna parte, non fanno bene alla politica e agli interessi generali del paese”.

“Il nostro dato elettorale, ancora una volta positivamente in controtendenza rispetto a quello provinciale (dove il Pd ha conseguito il 19% del consenso elettorale) proietta Sant’Arpino ai vertici dei Comuni dove il Pd, pur nella difficoltà generale, ha conseguito uno dei risultati migliori, secondo i dati del Ministero degli Interni siamo tra il 2°/3° Comune con la percentuale dei voti più alti. Se a ciò si aggiunge che per le elezioni europee a Sant’Arpino ha votato il 53% degli elettori rispetto all’88% della elezioni dello scorso anno (un dato sul quale dovrebbe riflettere soprattutto chi da una anno ha la responsabilità di amministrare il Paese) si comprenderà ancora meglio il valore di un risultato conseguito grazie soprattutto all’impegno, alla passione di quanti hanno creduto, nessuno escluso, nell’adesione, nella nascita e nel progetto del Partito Democratico”.

“E da questo dato intendiamo ripartire affinché la politica torni ad essere la protagonista dello sviluppo economico e sociale nel territorio atellano. Il nostro impegno sarà quello di continuare in una battaglia legata ai problemi della gente, alle loro difficoltà e al superamento delle stesse e a saperli rappresentare e difendere in ogni istanza. E noi ci attendiamo che su queste posizioni concordino tutti coloro che a Sant’Arpino, indipendentemente dalle posizioni amministrative, si rivedono nel progetto del Partito Democratico, che, soprattutto come noi, credono negli stessi valori e negli stessi progetti”.

“A tutte queste persone, in particolare, noi ci rivolgiamo affinché si avvii un forte ed articolato confronto per definire una posizione ed un’azione politica che ci possa vedere tutti insieme, uniti nella chiarezza, lottare per gli stessi ideali e per gli stessi obiettivi nell’interesse di un Partito Democratico ancora più forte e, soprattutto, nell’interesse della gente del nostro Paese”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico