Orta di Atella

Michele Di Micco aderisce ai Popolari Udeur

UdeurORTA DI ATELLA. Il movimento giovanile dei Popolari Udeur di Orta di Atella si è arricchito nelle ultime ore con un’ulteriore “new entry”.

Si tratta di Michele Di Micco, ingegnere di 27 anni, che interessato al progetto portato avanti dai giovani esponenti del Campanile, ha aderito ufficialmente al partito.

“Sposo questo progetto con molto entusiasmo. – spiega Di Micco – Sono sempre stato affascinato e coinvolto idealmente dalle numerose iniziative prodotte negli ultimi mesi dai giovani esponenti dell’Udeur. Dunque la mia adesione al partito rappresenta l’evoluzione naturale di un percorso intrapreso tempo addietro”. Nonostante la giovane età, Di Micco vanta già una certa esperienza politica alle spalle: alle elezioni comunali del 2006 fu candidato alla carica di consigliere nelle fila del partito della Rifondazione comunista ottenendo il 25% dei voti dell’intera lista, che ne fecero il primo degli eletti. Poi la storia con Rifondazione è finita bruscamente: “La scelta del partito di dividersi e di aderire alla frangia di Vendola ha fatto maturare in me l’idea di intraprendere nuovi percorsi: dopo una fisiologica pausa di riflessione, legata anche all’aria di incertezza della politica nazionale, ho deciso di aderire con entusiasmo al partito dei Popolari Udeur, al quale spero di poter dare un contributo reale”. Dedizione, tenacia e passione sono lue armi migliori. Doti che Di Micco ha già messo a disposizione del partito di corso San Massimo in questi giorni essendo stato uno degli artefici della campagna elettorale in vista del voto del 6 e 7 giugno.

La soddisfazione è chiaramente leggibile anche sul volto dei quadri dirigenti del partito: “L’ingresso di Michele, – dichiarano Alfonso Di Giorgio e Tanya Brancaccio, rispettivamente segretario e vice dell’Udeur- oltre a rappresentare un innesto di qualità, darà sicuramente lustro al nostro movimento giovanile, i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti. Del resto la scelta operata da noi agli inizi di settembre di dare maggiore spazio alla linea verde era finalizzata a dare merito ai tanti giovani che ogni giorno lavorano nell’interesse del partito con passione e dedizione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico