Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Rifiuti abbandonati in strada, Santamaria (Pdl) chiede impiego vigili stagionali

Rifiuti abbandonati in stradaMONDRAGONE. “Vigilare sul rispetto dell’orario per il deposito dei rifiuti e del divieto assoluto di lasciare qualsiasi tipo di rifiuto in spazi non serviti dagli appositi cassonetti”.

E’ quanto chiede il consigliere comunale Aldo Santamaria, del Popolo della Libertà, in una lettera indirizzata al sindaco ed al comandante della Polizia Municipale.

“Il comune di Mondragone – spiega Santamaria – ha assunto Vigili Urbani stagionali, attualmente in servizio, per il giusto rafforzamento del comando di Polizia Municipale. In questi giorni, si è notato soltanto un affollamento di Vigili Urbani su viale Margherita e su via Venezia, trascurando completamente le zone più periferiche della nostra città, alcune delle quali sono discariche a cielo aperto, come ad esempio via Como. Per questa ragione – aggiunge Santamaria – noi chiediamo al sindaco Cennami di impiegare gli agenti stagionali per vigilare sul rispetto dell’ordinanza emessa lo scorso anno e che porta proprio la sua firma”.

L’ordinanza prevede che il deposito dei rifiuti negli appositi cassonetti stradali avvenga dalle ore 22 alle ore 7 tutti i giorni esclusi il sabato ed i prefestivi; vieta, inoltre, di depositare qualsiasi tipo di rifiuto in spazi non serviti dagli appositi cassonetti in particolare presso il Campo Sportivo, Via Mons. Fantini (area Asl), Via Consortile del Savone, località Cimitero, Via Sancello, e su tutto il territorio comunale.

“Come se non bastasse – conclude Santamaria – l’ordinanza dispone che il Comando di Polizia Municipale e tutti gli altri Agenti della forza pubblica sono incaricati del rispetto delle regole e di applicare le sanzioni nei confronti dei trasgressori, che vanno da 25 a 500 euro. Non si capisce perché ad oggi, e nonostante il rafforzamento del Comando di Polizia Municipale, gli agenti stagionali non vengano impiegati per vigilare sul decoro delle strade, arginando una situazione gravissima che può avere conseguenze anche serie sulla salute pubblica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico