Italia

Voli di Stato, indagato Berlusconi: “Il caso sarà archiviato”

la piscina di Villa CertosaROMA. La procura di Roma ha iscritto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nel registro degli indagati nell’ambito dell’inchiesta sull’utilizzo dei voli di Stato, ovvero sul trasferimento in Sardegna di ospiti del premier su velivoli dell’Aeronautica militare.

L’inchiesta è partita da una denuncia presentata dal Codacons. L’ipotesi di reato è quella di abuso d’ufficio. Nei prossimi giorni, la procura invierà gli atti al Tribunale dei ministri. Secondo fonti giudiziarie, l’indagine è destinata ad una rapida archiviazione, così come accaduto per quella che ha riguardato nel settembre 2007 gli allora ministri Clemente Mastella e Francesco Rutelli.

Il procuratore di Roma, prima di decidere, ha visionato diverse foto scattate all’aeroporto in Sardegna, in occasione dell’arrivo di ospiti del premier, tra i quali il cantante Mariano Apicella e una ballerina di flamenco, invitati a una festa, il 24 maggio 2008, organizzata a Villa Certosa in Sardegna. Tra le foto anche quelle sequestrate sabato scorso al fotografo Antonello Zappadu su ordine della stessa procura di Roma perché ritenute una violazione della privacy.

“E’ meschino un attacco del genere, ma sono nella tranquillità più assoluta. È stata seguita la regolamentazione”, ha detto ieri Berlusconi durante la puntata di Porta a Porta”. Stamani, confermando che il caso verrà archiviato, ha poi aggiunto: “C’è una norma, varata dalla Presidenza del Consiglio, che prevede che il premier, quando utilizza un aereo, possa portare con sé a costo zero persone che ritiene di dover portare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico