Italia

Nuova influenza, per Oms è pandemia. Fazio: “Vaccino entro un anno”

 GINEVRA. Dopo 41 anni l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha portato a 6 il livello di allarme per la diffusione dell’influenza A/H1N1.

28mila persone contagiate e 141 morti sono stati più che sufficientia dichiararela pandemia per la nuova influenza. Il ministro della Sanità svedese Maria Larssson lo ha annunciato, ufficialmente, in una conferenza stampa, ma l’Oms ha già reso noto che saranno rafforzate le misure di sicurezza nei 193 stati membri.

“La fase sei non dà indicazioni sulla severità della malattia, ma riguarda la diffusione geografica. – ha affermato il portavoce dell’organizzazione Gregory HartlPandemia significa globale, ma non ha alcuna connotazione di gravità o leggerezza”.

Della stessa opinione anche il viceministro italiano alla Salute Ferruccio Fazio che ha affermato: “Il passaggio alla fase 6 non è legato alla gravità clinica dei sintomi della nuova influenza umana, bensì alla grande diffusibilità di tale virus. Ormai in numerosi Stati esiste una diffusione di tipo epidemico del virus e si configura per questo una situazione di tipo pandemico. In futuro tutta la popolazione italiana sarà vaccinata contro la nuova influenza. Dovremo progressivamente vaccinare tutta la popolazione – ha aggiunto – magari non subito ma nel giro di un anno o due per evitare che le pandemie e i problemi virali diventino un problema per la popolazione italiana. Siamo sempre dove eravamo nei giorni scorsi, noi ce lo attendevamo e questo è dovuto non alla gravità delle manifestazioni cliniche del virus, ma alla sua estrema diffusibilità. Per questo – ha concluso – stiamo facendo piani di vaccinazione d’intesa con la Comunità europea per cercare di limitare il numero di pazienti che avremo in autunno”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico