Italia

Milano, squilibrato tiene in ostaggio per tre ore un portinaio

carabinieriMILANO. Un 35enne affetto da problemi psichici e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti ha tenuto in ostaggio per circa tre ore il portinaio dello stabile in cui abita, in via Volontari del Sangue 2 a Cinisello Balsamo, nel milanese.

Nel pomeriggio di martedì, Giovanni Poletti, sotto la minaccia di due coltelli, ha preso Paolo Scarrone trascinandolo fuori dalla guardiola e facendolo stendere a terra. Alcuni residenti hanno allertato le forze dell’ordine.

Sul posto sono giunti i carabinieri di Sesto San Giovanni e di Monza e gli agenti della polizia di Milano che hanno circondato il sequestratore, trascinandolo in mezzo al giardino. Per convincere Poletti a lasciare la sua vittima è stata chiamata la moglie, ma nemmeno lei è riuscita a convincerlo. Anzi, in preda a un raptus, si è ferito alle braccia e al torace con i coltelli che impugnava, continuando a minacciare la vittima, inginocchiata a terra.

Intorno alle 18.30, con la scusa di portare una sedia al portinaio, carabinieri e poliziotti si sono avventati sull’uomo e lo hanno immobilizzato. Lui ha reagito, ferendo un poliziotto ad una spalla e altri due alle braccia, ma alla fine è stato bloccato a terra e trascinato in un’ambulanza.

Sconosciute le cause che hanno scatenato la furia dell’uomo, lo stesso portinaio ha detto di non capire il motivo del gesto di Poletti nei suoi confronti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico