Italia

La Spezia, pestano anziano “per noia”: fermati 3 ragazzi

carabinieriLA SPEZIA. Tre giovani della provincia di La Spezia, sono stati arrestati dai carabinieri di Sarzana per aver compiuto una vera e propria ‘arancia meccanica’ nei confronti di un 70enne cittadino svizzero.

Gli aggressori, dai 19 ai 23 anni, I.M., 21 anni, da Fosdinovo di Massa, M.S., 23 anni di Ameglia; A.G.A.S., 19 anni, di Ortonovo, hanno bussato al portone della villetta isolata di Ameglia dove l’anziano, originario della Svizzera, vive con la moglie. Erano armati di una piccola balestra: prima gli hanno lanciato un dardo in direzione della testa, poi, una volta caduto a terra, lo hanno pestato a calci e pugni.

La moglie ha chiesto soccorso e i carabinieri, dopo aver raccolto la decrizione, hanno individuato in brevissimo tempo i responsabili in un vicino camping situato nei pressi del torrente Magra dove normalmente i tre giovani abitano lontani da genitori.

“Ci annoiavamo, non sapevamo cosa fare e allora…”,così hanno giusticato l’aggressione. Nel campeggio i militari hanno rinvenuto altri dieci dardi identici a quello estratto dalla testa del pensionato e otto semi di cannabis.

Dovranno rispondere delle accuse di lesioni personali aggravate, violazione di domicilio, detenzione a fini di spaccio, porto di armi od oggetti atti ad offendere, getto pericoloso di cose.

L’anziano poteva essere ucciso, solo la fortuna ha voluto che il dardo della balestra si sia conficcato tra il cuoio capelluto e la scatola cranica, senza perforarla. Medicato con alcuni punti di sutura, sarà dimesso entro una decina di giorni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico