Italia

G8, stop trattato di Schengen: tornano controlli alle frontiere

 ROMA. Dalla mezzanotte di lunedì 29 giugno, fino alle 24 del 15 luglio l’Italia sospenderà il trattato di Schengen, che permette ai cittadini europei di circolare liberamente tra i vari paesi senza obbligo di verifiche alla dogana.

Una misura adottata in vistadel prossimo G8 a L’Aquila. Torneranno, dunque, i controlli alle frontiere terrestri, negli aeroporti e nei porti. Anche gli italiani diretti all’estero dovrannoessere in possesso di carta d’identità valida per l’espatrio o del passaporto.

L’Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile) invita i passeggeri a recarsi in aeroporto in anticipo. Il passeggero proveniente con volo internazionale, anche da un paese europeo, verrà indirizzato verso l’uscita “Extraschengen” per essere sottoposto ai controlli.

In occasione del precedente vertice del G8 di Genova del 2001 i controlli alle frontiere furono ripristinati per una settimana, dal 14 al 21 luglio, con scarsi risultati visto poi gli scontri che videro protagonisti tanti “black bloc” arrivati dall’estero. Da qui la decisione di allungare a 18 giorni il periodo di sospensione del Trattato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico