Italia

Ancona, falsaria-fetish arrestata dalla polizia

 ANCONA. Beccata con 500 euro contraffatti, otto ovuli di droga e…un notevole armamentario di attrezzi sadomaso, tra cui vibratori, collari e frustini.

Si tratta di una 23enne, Valentina Pasquetti, arrestata per aver cercato di fare acquisti con una banconota falsa da 50 euro in una stazione di servizio fra Jesi e Ancona.

Il titolare del distributore, però, insospettito, chiedeva alla ragazza un documento di identità per fotocopiarlo insieme alla banconota. Lei, sentitasi in pericolo, si riprendeva il documento, assieme alla fotocopia, e fuggiva a bordo di una Opel Astra. Il commerciante segnalava la vettura ed il numero di targa al 113.

Qualche ora dopo, la stessa giovane chiamava la polizia per tentare di confondere le tracce: diceva, infatti, che un negoziante aveva fatto a pezzi una sua banconota da 50 euro. L’operatore collegava i due episodi e le chiedeva dove si trovasse per poter inviare sul posto una pattuglia, ma lei non rispondeva.

Più tardi la Pasquetti veniva intercettata e bloccata al porto di Ancona, mentre stava per imbarcarsi su un traghetto diretto in Grecia. Perquisita, aveva con sé 1500 euro veri, mentre nascondeva i soldi falsi negli slip e la droga nel reggiseno. In auto, poi, venivano ritrovati gli attrezzi sadomaso, assieme a cellulari e navigatori satellitari.

Ad accompagnarla c’era un uomo, denunciato a piede libero. La 23enne, già nota alle forze dell’ordine, veniva invece arrestata e rinchiusa nel carcere di Villa Fastiggi a Pesaro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico