Cesa

La 2D trionfa al primo “Torneo Brazilian Football”

CalcettoCESA. Si è concluso lunedì 22 giugno il primo “Torneo Brazilian Football”. video

La chiusura dell’evento, prevista inizialmente per il 20 giugno, è stata posticipata di qualche giorno a causa delle cattive condizioni meteo. La semifinale si è disputata domenica 21 giugno e a conquistare la medaglia di bronzo è stata Atella Club che ha sconfitto, ai tempi supplementari, i Lupi di Q8. La pioggia abbondante non ha permesso lo svolgimento della finale che è stata rinviata a lunedì. La 2D e gli Zero Tituli, squadre che vantano ambedue ottimi calciatori, si sono affrontati con molta tenacia ma sempre con grande fair play. Ci sono voluti 60 minuti, tra quelli regolari e supplementari, e i rigori per decretare il vincitore di questo primo torneo di calcetto brasiliano. A salire sul podio sono stati i ragazzi del 2D che hanno festeggiato tra gli applausi della gente e lo scintillio dello spettacolo pirotecnico.

Hanno potuto festeggiare anche i ragazzi che hanno organizzato questa prima edizione del torneo di calcetto brasiliano che ha riscosso un enorme successo. L’evento, infatti, è stato curato dall’associazione sportiva dilettantistica “Cesa Brazilian Footlball”, composta da Aniello Pagano, Maurizio Esposito, Raffaele Scarano, Antonio Tirozzi, Cesario Bortone e Martino Guida, e patrocinata dal comune di Cesa, che per circa un mese ha deliziato calde serate d’estate con l’intrattenimento sportivo, con il torneo di calcetto e con lo stand gastronomico ma anche con spettacoli musicali come il concerto di Mimmo Dany e la prima edizione cesana di “Miss Maglietta Bagnata”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, l'istituto comprensivo "Santagata" pubblica l'annuario 2017-2018 - https://t.co/l8J24nPC7t

Aversa, Raphaela Lukudo madrina della Stranormanna 2018 - https://t.co/kfy1joOqwy

10 agosto, la Città di Aversa celebra la Festività di San Lorenzo - https://t.co/TYQYdWBtQr

Caserta, evasione fiscale: sequestrati beni per 470mila euro a casa di cura - https://t.co/lscAjHYTZT

Condividi con un amico