Cesa

Ferrante (Pdl): “Amministrazione De Angelis…quante incompiute”

 CESA. E’ tempo di bilanci secondo il coordinatore vicario del Pdl cesano Mario Ferrante che ha tratto le somme dell’operato dell’attuale Amministrazione comunale, guidata da Vincenzo De Angelis.

“La fisiologica fase di rodaggio di quest’amministrazione è finita da un pezzo. E’ giunto il momento di fare un bilancio di questi due anni di governo De Angelis. Bilancio che, secondo il gruppo politico che mi onoro di rappresentare, è decisamente in rosso. Tanti proclami, tante promesse, ma risultati zero o quasi. L’assenza di programmazione – sottolinea Ferrante – di questa giunta, che vive di improvvisazione e provvedimenti tampone, ha dato vita ad un’autentica galleria degli orrori che parte dal campo sportivo e finisce con la famosa cabina elettrica Enel, prima (a chiacchiere) interrata e poi misteriosamente emersa dal manto stradale, sulla base di un discutibile progetto che creerà solo danni alla circolazione, sia dei comuni cittadini che degli automezzi della Sudgas.

Le incompiute sono tante e stanno facendo spazientire anche autorevoli esponenti dei partiti della coalizione che sostiene il sindaco. Tanti sono gli interrogativi – aggiunge l’esponente del Popolo della Libertà – che tormentano i cittadini e noi dell’opposizione: perché è stato abbattuto un cimitero appena costruito, apportando delle modifiche peggiorative al progetto approvato dalla giunta Fiorillo, facendone ricadere l’aumento dei costi, dovuto all’errore dei tecnici, sui cittadini? I lavori all’edificio che dovrebbe ospitare l’ istituto alberghiero in piazza, saranno ultimati entro i tempi previsti? Dove andranno a finire gli uffici dell’asl attualmente ospitati in quella struttura? Quale beneficio si è avuto dando in gestione un campo sportivo che versa da settimane in condizioni pietose con l’aggravante, per giunta, di essere off-limits per i figli delle famiglie meno abbienti di Cesa? Perché pagare un fitto ad un privato, tra l’altro con una procedura a dir poco irrituale, per dei locali poco adatti ad ospitare una biblioteca? I

l programma presentato in campagna elettorale – conclude il coordinatore vicario del Pdl – dalla coalizione capeggiata dal sindaco De Angelis è rimasto lettera morta. La gente non ha bisogno di bozzetti, ma di progetti concreti, funzionali e realizzabili. Ci auguriamo che l’amico De Angelis cambi registro. Di certo da oggi in poi lo cambieremo noi del Pdl, facendo un’opposizione rigorosa e senza sconti e mettendo quest’amministrazione di fronte alle proprie pesanti responsabilità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico