Caserta

I carabinieri del Nas chiudono due strutture sanitarie

 CASERTA. Due strutture sanitarie messe sotto chiave dai carabinieri del Nas di Caserta per assenza di autorizzazioni sanitarie e per carenze igieniche e strutturali.

Sono il centro di salute mentale «Diurno» di via dell’Ospedale e il centro di riabilitazione psichiatrica ambulatoriale di rione Carmine.

Entrambi i distretti erano attrezzati per la riabilitazione domiciliare, ma erano sprovvisti delle condizioni igieniche e sanitarie necessarie. Al momento del blitz, infatti, non c’erano pazienti. I militari, coordinati dal luogotenente dei carabinieri Francesco Langella, hanno eseguito delle ispezioni nei locali che sono risultati non adeguati.

La pavimentazione non era stata ristrutturata e le stanze erano state lasciate all’incuria. Sequestrate entrambe le strutture sanitarie che riapriranno solo dopo aver subìto un restyling.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, Festa della Mamma: "Uniti" con Airc per la ricerca sul cancro - https://t.co/GGLGG79SnU

Errore "trash" del Grande Fratello: in onda Alessia Prete seduta sul water - https://t.co/I1qVypdLvf

Sparatorie nel Vibonese: due morti e tre feriti, identificato il killer - https://t.co/rG4COnbkfv

Sposa bambina condannata a morte per aver ucciso il marito: campagna social per salvarla - https://t.co/rT90UgchWn

Condividi con un amico