Caserta

I carabinieri del Nas chiudono due strutture sanitarie

 CASERTA. Due strutture sanitarie messe sotto chiave dai carabinieri del Nas di Caserta per assenza di autorizzazioni sanitarie e per carenze igieniche e strutturali.

Sono il centro di salute mentale «Diurno» di via dell’Ospedale e il centro di riabilitazione psichiatrica ambulatoriale di rione Carmine.

Entrambi i distretti erano attrezzati per la riabilitazione domiciliare, ma erano sprovvisti delle condizioni igieniche e sanitarie necessarie. Al momento del blitz, infatti, non c’erano pazienti. I militari, coordinati dal luogotenente dei carabinieri Francesco Langella, hanno eseguito delle ispezioni nei locali che sono risultati non adeguati.

La pavimentazione non era stata ristrutturata e le stanze erano state lasciate all’incuria. Sequestrate entrambe le strutture sanitarie che riapriranno solo dopo aver subìto un restyling.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Operazione "Movida Sicura" nel Beneventano: multe per 30mila euro - https://t.co/xNzY5k7KnW

Scontro tra auto a Santa Maria Capua Vetere: muore 20enne di San Nicola la Strada - https://t.co/hwUYWnF05O

Sant'Arpino, Boerio attacca Di Santo: "Mi ha usato per le sue mire espansionistiche" - https://t.co/3oB9EYC8gj

Aversa, cadavere trovato in un'auto in Viale Europa: probabile omicidio - https://t.co/TH0fcDRTkg

Condividi con un amico