Caserta

I carabinieri del Nas chiudono due strutture sanitarie

 CASERTA. Due strutture sanitarie messe sotto chiave dai carabinieri del Nas di Caserta per assenza di autorizzazioni sanitarie e per carenze igieniche e strutturali.

Sono il centro di salute mentale «Diurno» di via dell’Ospedale e il centro di riabilitazione psichiatrica ambulatoriale di rione Carmine.

Entrambi i distretti erano attrezzati per la riabilitazione domiciliare, ma erano sprovvisti delle condizioni igieniche e sanitarie necessarie. Al momento del blitz, infatti, non c’erano pazienti. I militari, coordinati dal luogotenente dei carabinieri Francesco Langella, hanno eseguito delle ispezioni nei locali che sono risultati non adeguati.

La pavimentazione non era stata ristrutturata e le stanze erano state lasciate all’incuria. Sequestrate entrambe le strutture sanitarie che riapriranno solo dopo aver subìto un restyling.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Parete, scontro tra auto in Via Amendola: due feriti. M5S interroga il sindaco su sicurezza stradale - https://t.co/SJdyYr3p4J

Gricignano, due africane tentano di "beffare" altri utenti alle Poste: scoperte, gridano al "razzismo" - https://t.co/YdOXwKsTpe

Viaggia senza biglietto e prende a pugni in faccia il capotreno: senegalese arrestato nel Casertano - https://t.co/LZ1ZQriibr

Teverola, "Festa di Sant'Antuono" tra fede e folclore - https://t.co/71qZqD8cYX

Condividi con un amico