Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Rifiuti, Schiavone: “Il sindaco mette le mani avanti”

Vincenzo SciavoneCASAL DI PRINCIPE. Il consigliere comunale Vincenzo Sciavone, osservando in questi ultimi giorni le dichiarazioni sia del sindaco Cipriano Cristiano, che dell’assessore all’Ambiente Antonio Bimbo, in merito alla raccolta rifiuti, rilascia alcuni commenti.

Non ho potuto fare a meno di leggere con attenzione articoli che titolavano in questo modo: ‘Il Consorzio ci aiuti’, (richiesta di aiuto effettuata dall’assessore al ramo). ‘La differenziata è fallita’, dichiarazione rilasciata dal sindaco e, continuando, ‘Sos di Cristiano a Bertolaso: il Comune da solo non ce la fa’. Oltre a questi due articoli ve ne sono altri e, dulcis in fundo, vi è un pubblico manifesto di avviso alla popolazione di Casal di Principe che la Tarsu non è aumentata, nonostante la stipula di un nuovo contratto tra il Comune e il Consorzio Unico di Bacino delle Province di Napoli e Caserta, avvenuta il 9 aprile scorso”.

Schiavone analizza nel dettaglio le dichiarazioni del sindaco: “Partendo dalla frase ‘La differenziata è miserevolmente fallita’, questa raccolta è iniziata solo agli inizi di aprile e già alla fine di maggio il dottor Cristiano la dichiara fallita, ma dimentica di riportare quali sono state le spese organizzative che si aggirano, per fortuna di noi contribuenti del Comune, sull’ordine di qualche decina di migliaia di euro. Le spese organizzative sono senza dubbio quelle sostenute per l’acquisto dei sacchetti per la raccolta, per gli opuscoli informativi e quant’altro. Successivamente argomenta dicendo che il Prefetto di Caserta e il Commissario Straordinario per l’emergenza rifiuti in Campania devono incaricare qualcuno per la raccolta dei rifiuti nel nostro Comune in un tempo che si aggira in sei mesi. Però, qualche giorno a dietro sul sito del Comune di Casal di Principe è stato pubblicato un bando di gara per la fornitura di questo servizio, forse il sindaco preso da tanti problemi più importanti dei rifiuti lo ha dimenticato? Una dichiarazione, in particolare, mi ha colpito, ‘i rifiuti sono stati differenziati solo nei primi giorni’. È vero che i rifiuti sono stati differenziati, ma non solo nei primi giorni perché, anche oggi passando per le strade del nostro paese ho potuto osservare fuori dalle case i sacchetti con i diversi tipi di rifiuti ammucchiati, in attesa che qualcuno fosse passato per raccoglierli. Il nostro sindaco dice: ‘Se la differenziata non riuscirà a decollare il Comune sarà soggetto alla nomina di un commissario ad acta e a sanzioni con danno ai cittadini, alle casse comunali e all’immagine del paese’. Ma cosa vuol dire il sindaco, vuole dare colpa ai cittadini, nonostante poco incentivati compiono già tutti gli sforzi possibili per differenziare i propri rifiuti, inserendoli in appositi sacchetti; che può farci il cittadino se non c’è chi li viene a raccogliere?”.

Il consigliere di opposizione di “Alba Nuova” conclude: “Noto un velo di pessimismo da parte dell’Amministrazione Comunale sul problema della raccolta dei rifiuti tanto da far chiedere aiuto ed Sos ai vari organi istituzionali competenti. Ma tali richieste di aiuto indicano una cattiva gestione del problema rifiuti e tendono quasi a porre l’odierna amministrazione a mettere ‘le mani in avanti’ su qualcosa di gravissimo che dovrà ricadere, nei prossimi giorni, sulle teste, nelle case e per le strade dei cittadini di Casal di Principe. Provvederò personalmente a chiedere ulteriori chiarimenti al sindaco e agli organi competenti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico