Carinaro

Elezioni, scontro tra Masi e Mattiello (Cdl)

Mario MasiFrancesco MattielloCARINARO. Duro botta e risposta tra il sindaco uscenteMario Masi e Francesco Mattiello, presidente del Circolo della Libertà.

Una disamina dettagliata che Mattiello ha mosso al primo cittadino di tutta la carriera politica,accusandolo di numerosi “gap” della macchina amministrativa nel periodo del suo mandato.

“Replico alle tue diffamazioni – dice Mattiello, rispondendo alle accuse di Masi lanciate dai palchi della campagna elettorale– affinché tu non possa convincerti che le tue calunnie abbiano fondamento. Faccio innanzitutto presente che il tuo monologo di ieri sera si è protratto per oltre quarantacinque minuti, oltre il termine consentito, incurante, come tuo solito, dei rischi di ordine pubblico che le tue arringhe avrebbero potuto determinare e per finire ti rammento che continui ad infrangere (e siamo a due comizi su due)le tanto ‘sbandierate’ norme etico comportamentali”.

Divergenza d’opinioni sulla qualità dei lavori pubblici che stanno interessando la città: “Relativamente ai lavori di restauro in corso di esecuzione da cinque mesi in piazza dei Caduti in Guerra e di via Campo, apprendo con somma meraviglia la tua affermazione, che la sostituzione dei materiali in diminuzione per qualità e quantità non porterà nessuno stravolgimento finale, garantendo in ogni caso la riuscita dell’opera così come progettata. Ma ilDecreto legislativo 163/06,meglio conosciuto come Codice dei Contratti Pubblici impone, tra l’altro, chele varianti in corso d’opera possono attuarsi, quando ammesse, senza aumento di costo e con significativi miglioramenti. Verificato che la variante è stata ammessa, chei materiali sono più scadenti e il costo dell’opera è cresciuto, lascio a te le conclusioni soprattuttosapendo che già in altre circostanze ti sei sostituito a tecnici di professione nella direzione dei lavori, ergo, hai assunto le competenze necessarie per assolvere a tali incarichi, oppure una laurea tardiva in architettura ad honoris causa. Per finire voglio rassicurarti che seguirò il tuo consiglio, rileggerò bene gli atti del Puc, ma tu e il tuo vicesindaco seguite il mio e trovate qualcuno che ve lo spieghi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico