Campania

Ucciso e gettato nel Volturno a Pasquetta: arrestati i presunti assassini

da sin. Giuseppe Cataldo e Svtlana Maslovska CASERTA. I carabinieri della compagnia di Mondragone, agli ordini del capitano Barone, hanno arrestato intorno alla mezzanotte di lunedì i due presunti responsabili dell’omicidio di un cittadino albanese, …

Jeton Osmani, 29 anni, il cui cadavere era stato ritrovato a Castel Volturno lo scorso 13 aprile, giorno di Pasquetta, occultato all’interno del fiume Volturno, incaprettato con corde e blocchetti di ferro.

In manette sono finiti due amanti, Giuseppe Cataldo, 42 anni, imprenditore di Sessa Aurunca, e Svtlana Maslovska, 39 anni, quest’ultima che, secondo gli inquirenti, esercitava attività di meretricio sotto la protezione dell’albanese ucciso, che era anche il suo compagno. Con l’amante aveva il desiderio di eliminare Osmani al fine di non vedere più ostacolata la propria relazione sentimentale.

 La sera della presunta scomparsa dell’albanese sono stati accertati la presenza dell’imprenditore presso l’abitazione della meretrice e i numerosi contatti telefonici tra i due in relazione ai loro simultanei spostamenti fino a Castelvolturno, sul fiume dove è stato poi rinvenuto il cadavere.

Ricostruita l’intera vicenda delittuosa,premeditata, dalla progettazione dell’omicidio alla macabra realizzazione fino all’occultamento del corpo della vittima.

I due amanti sono adesso rinchiusi nelle case circondariali di Santa Maria Capua Vetere e di Pozzuoli.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico