Campania

Napoli, pizzo nella zona Mercato: 15 arresti contro clan Sarno

 NAPOLI. Gli agenti della Squadra Mobile della questura di Napoli, su provvedimento di fermo della Direzione distrettuale antimafia, hanno arrestato quindici persone ritenute appartenenti al clan Sarno.

Sono accusatedi far parte di un associazione per delinquere di stampo mafioso dedita prevalentemente all’attività estorsiva a danno degli operatori commerciali della zona Mercato, ai quali imponevano, secondo i magistrati antimafia, cospicue tangenti.

In manette Vincenzo Palazzo, 45 anni, i fratelliMario e Bruno, e la sua convivente, Loredana Ostretricia, 35 anni, che per gli inquirenti era coinvolta a pieno negli illeciti e, durante i periodi di detenzione del boss, ne gestiva gli affari e trasmetteva gli ordini ai gregari.

Le indagini sono cominciate dopo la recrudescenza di atti di intimidazione, sparatorie tra la folla e due omicidi nella zona di piazza Mercato agli inizi del 2008. Una situazione determinatasi proprio con la scarcerazione di Vincenzo Palazzo, dopo una decennale permanenza in carcere. Secondo gli inquirenti, Palazzo, approfittando del momentaneo vuoto nelle fila dei clan Mazzarella e degli alleati di questi, i Misso, decimati dagli arresti, cercava la sponda dei Sarno per diventare il loro capozona.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico