Aversa

Piano Commercio approvato in Commissione Attività Produttive

Alfio Verde AVERSA. È stato approvato questa mattina in Commissione Attività Produttive il piano commercio. I componenti della commissione (Carlo Amoroso, Alfonso Oliva, Fiore Palmieri e Rosario Capasso) …

… con la sola eccezione del consigliere Raffaele Pellegrino, hanno votato all’unanimità il piano che presto approderà, per l’approvazione definitiva, in Consiglio Comunale.

“Di base – ha dichiarato l’assessore al commercio Alfio Verde (nella foto) – il Siad è lo stesso già approvato in consiglio comunale. Ovviamente abbiamo messo a punto le osservazioni sollevate dalla Regione Campania ed abbiamo introdotto il centro commerciale naturale al centro storico e ridotto il numero delle medie strutture da 150 a 15. Il piano oggi approvato in commissione – ha detto ancora l’assessore al ramo – rappresenta solo una proposta che deve essere discussa e che potrebbe essere modificata prima di essere approvata in consiglio comunale”.

Rispetto al Siad già approvato in Consiglio Comunale è stato eliminato il Gacp al Seggio, sono state previste aree a sostegno delle medie strutture ed è stato previsto l’abbassamento dell’altezza dei locali del centro storico a 3 metri. Inoltre, è stato introdotto il centro commerciale naturale e ridotta la presenza delle medie strutture da 150 a 15, “una somma che – ha ribadito l’assessore al ramo – può essere emendata in consiglio comunale”.

“Abbiamo portato a compimento un lavoro non semplice – ha aggiunto Verde – e per questo debbo ringraziare tutti i membri della commissione attività produttive e gli assessori che mi hanno preceduto, dato che loro hanno intrapreso l’iter per l’approvazione del piano commercio. Oggi siamo arrivati all’approvazione in commissione grazie ad un’accelerata data dal sindaco Ciaramella che, su richiesta delle associazioni sindacali, ha cercato di fare in modo che venissero abbreviati i tempi per l’approvazione del piano. Quest’approvazione rappresenta – conclude Verde – un punto di arrivo per il Siad, ma non per il commercio che da questo strumento ne deve trarre dei benefici”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico