Aversa

Pdl, questione capogruppo: De Michele richiede intervento di Giuliano

Paquale GiulianoAVERSA. Ennesima riunione, la terza in pochi giorni, per eleggere il primo capogruppo consiliare del Pdl, il partito che conta ben 14 su 30 consiglieri presenti nel civico consesso.

Una vera e propria corsa contro il tempo (e contro le fazioni interne), in considerazione del fatto che per venerdì è in programma una seduta del consiglio comunale che vede tra gli argomenti in discussione l’approvazione del Siad (leggi piano commercio) e del rendiconto per il 2008, oltre a diversi esercizi di diritti di prelazione su alcuni immobili, tra cui l’intero complesso dell’ex convento di Sant’Agostino degli Scalzi. Un immobile che, nel recente passato, è stato oggetto di opinabili interventi edilizi con strascici polemici che hanno visto il coinvolgimento di un consigliere azzurro di primo piano come Elia Barbato.

Insomma, una serie di decisioni importanti da adottare, tanto che i consiglieri azzurri Carlo Amoroso e Alfonso Oliva hanno auspicato “che non si giunga all’ennesima proroga a Tonino De Michele in extremis, tenuto anche conto che quest’ultimo ha rassegnato le dimissioni nella mani del partito”. Lo stesso De Michele, in corsa per la carica con Amoroso, Francesca Marrandino ed Emilio Scalzone, ha dichiarato che sarebbe auspicabile l’intervento del coordinatore provinciale, il senatorePaquale Giuliano. Per il sindaco Ciaramella, infine, la decisione deve essere “frutto di convincimenti interni al gruppo consiliare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico