Aversa

Il Difensore civico: “Io criminalizzato da Ciaramella”

Domenico CiaramellaAVERSA. “Non è possibile che non appena una persona tenti di fare il proprio dovere deve puntualmente essere criminalizzato dal sindaco Ciaramella o da qualcuno dei suoi”.

Non si fa attendere la risposta del difensore civico di Aversa, l’avvocato Nicola Cantone che è oramai in aperta polemica con una buona fetta della maggioranza di centrodestra che regge le sorti della città normanna, in primo luogo il sindaco Mimmo Ciaramella. Quest’ultimo aveva letto le critiche del difensore civico in merito al piano traffico come l’ennesimo attacco di quella parte del centrodestra aversano che fa capo al consigliere regionale Peppe Sagliocco alle cui riunioni avrebbe partecipato anche lo stesso difensore civico con l’obiettivo, non tanto segreto, di essere tra gli aspiranti candidati a sindaco del centro destra sin dalla primavera del 2010 se Ciaramella sarà candidato alla poltrona di presidente della Provincia di Caserta per il Pdl.

“Il sindaco – ha dichiarato Cantone – quando riceve accuse non può rilanciare con ingiurie. I problemi che io pongo all’attenzione dell’amministrazione, come nel caso del Piano Traffico, mi sono segnalati dai cittadini. Nel caso specifico, qualcuno dovrebbe spiegare perché il piano è stato attuato solo per la zona di Aversa Sud. Per questo motivo io chiederò che si tenga una seduta del consiglio comunale specifica sull’argomento, facendo in modo che possano intervenire anche le centinaia di residenti di Aversa Sud che non riescono ad entrare o uscire dalle proprie abitazioni se non dopo file interminabili. Non è possibile che se io denunzio queste cose divento un nemico dell’amministrazione. Sto, invece, semplicemente svolgendo il mio compito istituzionale”.

E, a chi ritiene che abbia fatto il passaggio dal centrosinistra al centrodestra, lo stesso Difensore civico puntualizza che, nove anni or sono, all’epoca sindaco l’ulivista Gennaro Golia, fu eletto dai voti di buona parte del consiglio comunale, tra cui anche quelli di An. “Se mi ha scelto un’amministrazione di centrosinistra, non è detto che io sia di centro sinistra”, dichiara Cantone, che aggiunge: “Credo che il difensore civico debba fare gli interessi dei cittadini, al di là delle ideologie proprie e di chi l’ha nominato”.

Lo stesso Cantone fornisce la propria versione su questa lunga prorogatio, ben sette anni, durante i quali, come lo stesso Ciaramella ha ammesso, il centrodestra non è riuscito, per proprie carenze, ad eleggere un nuovo difensore civico. “E’ vero, il sindaco mi ha invitato a dimettermi. Ma io – conclude il professionista aversano – gli ho risposto che toccava alla sua amministrazione eleggere il nuovo difensore civico e che io non mi sarei prestato a togliergli le castagne dal fuoco, considerato che le difficoltà erano e sono tutte interne alla maggioranza di centro destra”.

Sulle voci che lo vogliono tra i possibili candidati a sindaco per il centro destra e lo vuole vicino al consigliere regionale Sagliocco, Cantone conclude affermando: “Scherzosamente, qualche consigliere, tra l’altro vicino al sindaco, me lo ha proposto ed altrettanto scherzosamente ho detto che ci sto pensando. Per quanto riguarda Sagliocco, ho avuto modo di avere con lui rapporti di esclusiva natura professionale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico