Aversa

Formia, pioggia di medaglie per l’Arca Atletica Aversa

 AVERSA. Finale nazionale dei Campionati Italiani dell’ente di promozione sportiva CSAIn (Centri Sportivi Aziende Industriali) alla Scuola Nazionale di Atletica Leggera “Bruno Zauli” di Formia.

In una giornata con un sole tremendo e ben nove ore continuate di gare per tutte le categorie, lo squadrone aversano dell’Arca Atletica Aversa Agro Aversano, con ben 80 atleti gara, riesce a portare a casa una trentina di titoli nazionali degli enti e una vera e propria vagonata di medaglie. Non riusciamo ad essere tanto precisi, anche perché per tutta una serie di disguidi organizzativi, la manifestazione è rimasta senza sistema informatico e quindi si attendono ancora i risultati in formato cartaceo, siamo quindi costretti ad un “ricordo” dei tantissimi risultati aversani.

 Apre le ostilità la piccola Clara Gambino che subito va a vincere la prova dei 50 metri esordienti B. La segue Gianluca Guida che tra gli esordienti a vince i 600 metri. Sempre nelle prove di velocità pura arrivano uno dietro l’altro i titoli nazionali sui 100 metri piani per Nicolina Belluomo (promesse), Nicola Ventre (junior), Marco Menale (M40), Carmine Gambino (m50): Sui 60 metri ragazzi vola il “casalese” Braim Niaone . Da giro di pista sui 400 metri titoli per Antonio D’Errico (M45), Nicola Ventre (junior) ed ancora Marco Menale (M40) e la moglie Loredana Brusciano (F40). Le prove del mezzofondo vedono una bella tripletta aversana sui 1000 metri ragazzi, vinti da Luigi Conte, su Antonio Dello Iacono e Bogdan Pelin. Sui 1000 metri cadetti il “solito” Ivan Slyvco, non ha problemi. Sui 1500 metrititoli per Antonio Cacciapuoti (Allievi), Giosuè Picone (junior), Francesco Guida (M45) e il super “nonno” Salvatore Bardellino categoria M70. Nicolina Belluomo torna a vincere nel lungo promesse, mentre tra le allieve vi è la bella sorpresa di Giulia Brusciano che vola anche al nuovo personale. Nell’alto c’è anche il titolo master per Antonio D’Errico.

La fucina dei lanciatori fa il resto con Angelo Zagaria doppio oro master su disco e peso, Antonio Laudante doppio oro allievi su disco e peso, Ciro d’Angelo al suo solito oro nel giavellotto. Come vi dicevamo impossibile darvi i dati di tutte le altre medaglie, tantissime, di certo c’è da segnalare che la partecipazione a questi tricolori è stata incredibile, circa 700 atleti gara provenienti da ogni parte d’Italia in quella che da sempre è stata la prima casa dell’atletica italiana, il Centro di Preparazione Olimpica di Formia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico