Trentola Ducenta

Giunta tecnica, Misso: “Accetto le scelte della maggioranza”

Saverio MissoTRENTOLA DUCENTA. Sulla costituzione della giunta tecnica si esprime anche il consigliere comunale Saverio Misso.

“Solo il forte senso di responsabilità nei confronti della mia città mi vede continuare ad appoggiare l’amministrazione. Non sarò certo io a tirarmi indietro se vi è la possibilità di garantire il bene di Trentola Ducenta. Tuttavia, non posso nascondere il mio rammarico per una scelta che mortifica i consiglieri comunali di maggioranza: chi ci ha votato ci ha scelto per amministrare Trentola Ducenta, non perché ci atteggiassimo a ‘filosofi della politica’ che delegano agli altri l’amministrazione della città. Forse qualcuno ha abusato del nostro senso di responsabilità prospettando una sorta di ricatto al fine, forse, di regolare vecchi conti. Ci sarà ovviamente il momento dei chiarimenti e delle conseguenti scelte”.

“Ora – continua Misso – si tratta di mettere da parte la profonda delusione e di dare una mano per il bene comune della nostra città. Tuttavia, i cittadini di Trentola Ducenta devono sapere che i consiglieri comunali di maggioranza sanno essere amministratori capaci ed in grado di incidere in modo positivo sulle scelte che riguardano il loro paese. A tal proposito, dispiace che un consigliere comunale nominato assessore nell’ultima giunta, persona perbene e certamente, come hanno dimostrato i fatti, capace come pochi nel dare una positiva sterzata al settore a lui affidato, debba essere messo da parte dopo pochi mesi di assessorato”.

“Voglio comunque rassicurare i miei 260 elettori e i cittadini che in questi due anni hanno apprezzato il mio impegno per la città, che mi ritengo capace di amministrare la mia città senza bisogno di delegare ad altri le mie responsabilità”.

“Sia ben chiaro, – sottolinea il consigliere – ho il massimo rispetto personale per i nuovi assessori, stimati professionisti, ma non credo che possono essere considerati ‘salvatori della patria’ rispetto a consiglieri comunali eletti che corrono ora il rischio di passare per incapaci. Ribadisco, comunque, il mio appoggio all’amministrazione: la mia lealtà è fuori dubbio e le mie critiche o il dissenso su alcune scelte della mia maggioranza non comporteranno alcun passaggio di casacca”.

“Ribadisco ancora una volta – conclude Misso – che non condivido la scelta di nominare una giunta composta da sette esterni con la conseguenza di svilire e mortificare il ruolo dei consiglieri comunali eletti. Ma non è contraddittorio affermare che il dissenso su una scelta, per quanto importante, non implica alcuna rottura. Accetto quanto deciso dalla maggioranza del mio gruppo e continuerò a lavorare per il bene comune della mia città”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico