Sant’Arpino

XVII Sagra del Casatiello, convegno “Prevenire Alimentando”

 SANT’ARPINO. Ricca di appuntamenti l’ultima giornata della XVII edizione della Sagra del Casatiello che domenica dalla mattina alla sera prevede diversi momenti che svarieranno dall’educazione alimentare agli spettacoli folkloristici, passando per gli spazi dedicati all’enogastronomia e all’artigianato.

Si partirà alle 10.30 nella sala convegni sita al piano terra del Palazzo Ducale “Sanchez de Luna” con l’incontro “Prevenire Alimentando”, organizzato in sinergia dalla Pro Loco di Sant’Arpino in collaborazione con l’ Asl Ce2. Al dibattito, dopo i saluti istituzionali del Presidente dell’ente di Via Marconi Aldo Pezzella e del sindaco di Sant’Arpino Eugenio Di Santo, interverranno il commissario dell’azienda sanitaria normanna Mario Vasco, il dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “Vincenzo Rocco”, Angelo Dell’Amico, la direttrice del distretto sanitario 35 Raffaella Errico. I lavori, che saranno moderati dalla dietologa Severina Guida, vedranno le relazioni di Lidia Tesei, Responsabile Urp dell’Asl Ce2, della dottoressa Tiziana Celani, del Dipartimento di salute mentale, del dottor Paolo Capitanata Responsabile del reparto di dietologia dell’azienda sanitaria normanna, e dello chef Franco Dell’Aversana. Le conclusioni saranno del Presidente onorario della Pro Loco di Sant’Arpino, il biologo Giuseppe Dell’Aversana.

Dal tardo pomeriggio fino a notte spazio alla degustazione delle prelibatezze enogastronomiche dei produttori che partecipano alla sagra. “Padrino” della serata conclusiva sarà l’attore Lucio Allocca, il vigile Otello nella fiction “Un Posto al Sole”. I momenti dedicati agli spettacoli si apriranno alle 20 con la proiezione del film “A Fest e Santu Calione”, che ripercorre la storia della festa del martedì in Albis dedicata a San Canione, conpatrono di Sant’Arpino, dove era usanza cucinare e consumare il casatiello. Alle 20.30 spettacolo di intrattenimento con il gruppo “Lì cantastorie di Pulcinella”, seguito alle 21.30 dallo spettacolo musicale, a base di canti contadini e tammurriate, del gruppo degli Spaccapaese. Anche nell’ultima giornata proseguiranno le mostre di pittura e scultura degli artisti atellani e sarà data la possibilità, a chi lo vorrà, di donare il sangue presso l’Unità Mobile del Presidio Ospedaliero di Aversa.

“Il programma della giornata di domenica – dichiara il presidente della Pro Loco Pezzella – è emblematico di come la XVII edizione della Sagra del Casatiello oltre che il tradizionale momento di incontro in cui la comunità e i visitatori si riconoscono nella consumazione di un antico rustico si trasforma anche in occasione per parlare di corretti stili di vita. La manifestazione in questo modo allarga i propri orizzonti, grazie anche al coinvolgimento delle maggiori agenzie presenti sul territorio. La Sagra del 2009 è, dunque, insieme festa, gioco, occasione per parlare e confrontarsi e, perché no, donare un po’ agli altri”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico