Sant’Arpino

Scrutatori, Di Santo al Pd: “Bugiardi e demagoghi”

Eugenio Di SantoSANT’ARPINO. “L’ultimo comunicato del Partito Democratico conferma ancora una volta la confusione di tale gruppo, il rifiuto ad accettare scelte realmente inclusive”.

Lo afferma il sindaco Eugenio Di Santo, dopo le accuse lanciate dal Pd in merito al metodo di scelta degli scrutatori, avvenuto tramite sorteggio. “Un nuovo tentativo (purtroppo per loro sempre mal riuscito) – aggiunge il primo cittadino – di mistificare sempre e comunque la realtà pur di rimanere a galla. Partiamo da una precisazione: noi da voi non accettiamo affatto consigli o proposte varie dal momento che la vostra azioni di governo ha prodotto un solo grande risultato: una sonora sconfitta elettorale. Dunque, meglio essere incapaci ma vincenti piuttosto che capaci e perdenti. Del resto, se capacità vuol dire governare solo a favore di un ristretto gruppo noi davvero non ci stiamo.

Dalla vostra risposta, cari amici del Pd, noto che avete nostalgia di quel familismo secondo cui ogni opportunità (Consorzio Farmaceutico, Consorzio Geo Eco, Consorzio Cst, incarichi pubblici vari solo per fare qualche esempio) che si creava quando voi governavate, significava spazio per fratelli, sorelle, mogli, amici, amici degli amici. Queste vostre mega ‘capacità’ e grandi assunzioni di ‘responsabilità’ sono state opportunamente valutate dalla gente che ha preferito farvi riposare di fronte a cotanto ‘dinamismo responsabile’.

Noi, al contrario vostro, quello che diciamo lo manteniamo, allargando le opportunità il più possibile. E per fare ciò ci assumiamo le responsabilità anche quando la legge suggerisce un metodo (quello della nomina) ma non né esclude altri (quello del sorteggio). E’ chiaro che se volessimo ragionare come voi diremmo ci siamo persi una grande opportunità per farci il ‘clientuccio’ e per dare spazio a qualche nostro familiare o a qualche nostro amico (per avere conferma di ciò basta consultare l’elenco delle persone nominate dall’Amministrazione Savoia nell’ultima tornata elettorale).

A differenza vostra, noi prediligiamo il sorteggio ed anzi vi invitiamo a parteciparvi in modo che l’entusiasmo dei cittadini mostrato verso tale soluzione, possa (almeno ce lo auguriamo) contagiarvi e quindi iniziare a pervadere le vostre strutture mentali. Sull’essere bugiardi eviterei qualsiasi commento dal momento che non fate altro che contraddirvi in continuazione usando ‘verità’ diverse a seconda delle circostanze. Per farvi un esempio: nella commissione indetta per decidere sul sorteggio, sono stati presenti anche due componenti del Pd, mi riferisco ai consiglieri Giovanni D’Errico e Andrea Guida, che insieme agli altri hanno votato all’unanimità la scelta del sorteggio ritenendola la più opportuna. Il comunicato al contrario si oppone a tale scelta. Allora fateci capire qual è la verità: la vostra, e quindi smentite i vostri componenti in commissione? Oppure quella dei consiglieri e voi, da bugiardi e demagoghi per difendere il passato, fate finta di essere pubblicamente contrari?

La vostra demagogia raggiunge poi il punto più alto quando parlate dei concorsi dei Vigili Urbani e della Multiservizi creando irresponsabili confusioni e pericolose demagogie. La cosa non ci meraviglia del resto questo atteggiamento ha caratterizzato il vostro primo anno di ‘opposizione’. Ad ogni modo, – conclude Di Santo – pure in scelte difficili quali quelle dei concorsi, abbiamo garantito trasparenza e imparzialità per le assunzioni (vedi stabilizzazione degli Lsu e Multiservizi) e i risultati sono una risposta più che eloquente a chi tenta in tutti i modi di mistificare la realtà”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico