Sant’Arpino

Protocollo d’intesa fra Co.D.I. e Garante dell’Infanzia

Ernesto CapassoSANT’ARPINO. Si rafforza sempre di più la sinergia fra il Comitato per i Diritti dell’Infanzia di Sant’Arpino ed il Garante dell’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Campania.

Nei giorni scorsi, infatti, il Presidente del Co.D.I., Ernesto Capasso, ed il dottor Gennaro Imperatore hanno siglato un protocollo d’intensa nel quale si impegnano “a lavorare insieme per costruire iniziative a difesa ed a sostegno dell’infanzia e dei giovani per creare le condizioni di tutela e garanzia dei diritti dei minori, per determinare la costruzione di una città solidale e favorire non solo scelte per l’infanzia, ma di elevarle a sistema conferendo loro il respiro di progetto globale. Si vogliono, inoltre, creare le condizioni di un sostenibile sviluppo locale integrato, formativo sociosanitario, ambientale e culturale del territorio di riferimento”.

Passando agli obiettivi concreti nel protocollo, Capassosottolinea come si intende “tutelare la sicurezza, il diritto alla salute ed il benessere psicofisico e sociale dei minori; organizzare una rete coordinata ed integrata di servizi ed interventi, promuovere l’integrazione dei servizi resi da istituzioni diverse; facilitare l’interscambio tra i vari soggetti istituzionali che si occupano dei bambini, attivare interventi coordinati ed azioni volte ad intervenire su tutte le forme di disagio minorile, facilitare i percorsi di coinvolgimento e di partecipazione dei minori nelle scelte pubbliche”.

Le parti hanno convenuto sulla necessità di “impegnare risorse umane e finanziarie nella funzione strategica del Co.D.I. per il necessario sostegno alle operatività dei programmi annuali”. Gli enti si sono impegnati “a definire tutte le necessarie azioni strategiche per realizzare buone pratiche di welfare di comunità fondate sull’integrazione fra sistema Socio sanitario e Socio-formativo territoriale nell’area dell’età evolutiva”.

Grande, ovviamente, la soddisfazione del Presidente del Comitato per i Diritti dell’Infanzia, Capasso, anche perchè il sodalizio santarpinese è il primo in Italia a firmare un’intesa del genere. “Quello fra il CO.D.I. ed il Garante per l’Infanzia – dichiara Capasso – è un connubio sempre più stretto che nasce dalla comune volontà di rafforzare e rendere sempre più efficaci le politiche in favore dell’infanzia sul territorio. In particolar modo il dottor Imperatore ha apprezzato lo sforzo che il Comitato sta facendo aprendosi a realtà territoriali diverse da quella santarpinese come dimostra la volontà dei comuni di Casal di Principe e Grumo Nevano, solo per fare due esempi, di voler intraprendere una collaborazione con noi. Obiettivi importanti che abbiamo raggiunto grazie alla dedizione e alla collaborazione delle tante figure professionali che compongono lo staff, a cominciare dalla segretaria la dott.ssa Filomena Capasso, dalla coordinatrice la pedagoga Santina Dell’Aversana e dalla collaboratrice la signorra Giovanna Saviano, e l’intero direttivo, oltre che dai diversi partners quali l’Asl Ce2, la parrocchia di Sant’Elpidio, l’Unicef e i rappresentanti delle scuole cittadine. Determinante è anche il contributo ed il sostegno dell’amministrazione comunale retta dal sindaco Eugenio Di Santo, che in ogni occasione dimostra coi fatti di credere nella mission del Comitato per i Diritti dell’Infanzia. A tal proposito ringrazio il consigliere delegato alle politiche giovanili Salvatore Lettera, il consigliere delegato allo sport Domenico Cammisa e l’assessore all’istruzione Giuseppe Lettera per il prezioso supporto sempre. Tutti presupposti fondamentali – conclude Capasso – per un lavoro i cui frutti stanno arrivando copiosi e al quale ci dedichiamo giorno dopo giorno con sempre maggiore dedizione, come dimostra il fatto che a breve prenderà il via progetto ‘Estate Ragazzi 2009’, con ben 20 progetti ideati e realizzati da esperti di altrettanti partner, e ai quali invitiamo i ragazzi ad iscriversi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico