Sant’Arpino

Marisa Laurito ospite della XVII Sagra del Casatiello

Marisa Laurito SANT’ARPINO. Sabato è il giorno di Marisa Laurito alla XVII edizione della Sagra del Castello. L’artista partenopea, alle, 18 nella sala convegni sita al piano terra del Palazzo Ducale presenterà il suo libro “Le ricette del grande Sud. Il Mediterraneo a tavola”.

All’evento, organizzato in sinergia con i promotori della rassegna “PulciNellaMente” e la libreria “Uthopia” di Ludovico Del Santo, oltre all’autrice e al Presidente della Pro Loco di Sant’Arpino Aldo Pezzella, parteciperanno il sindaco e l’assessore alla cultura del comune atellano, Eugenio Di Santo e Giuseppe Lettera, il direttore di PulciNellaMente Elpidio Iorio, la giornalista Pia Di Donato.

Il libro, spiega la stessa Laurito, “nasce dal mio amore per la cucina e per il Mediterraneo, questo affascinante mare – il Mare Bianco degli Arabi e il Mare Nostrum degli antichi romani – con i suoi porti e le sue città costiere, che è stato culla di diverse civiltà e di grandi culture. Grazie a questi popoli di navigatori, che lo attraversavano aiutati solo dagli astri, è stato possibile lo scambio di essenze, olio, vino, spezie e tanto altro”.

Ed è proprio seguendo questa scia di aromi e di spezie che la Laurito, da appassionata e profonda conoscitrice della cucina mediterranea, ci fa viaggiare con le sue ricette in tutti i Paesi bagnati dal Mediterraneo iniziando questo fantastico tour gastronomico dal Marocco, per toccare via via l’Algeria, la Tunisia, la Libia, l’Egitto, Israele, il Libano, la Siria, Cipro, la Turchia, la Grecia, l’Albania, l’Italia, Malta, la Francia, spingendosi fino alla Spagna. Marisa ci svela la bontà della cucina di questo mare meraviglioso, una cucina famosa in tutto il mondo per la ricchezza e la varietà dei suoi ingredienti semplici e genuini e per le sue doti salutari. Un lungo viaggio che intreccia spezie e sapori simili, colori ed emozioni identici che accomunano popoli così diversi, ma in realtà molto più simili di quanto si voglia ammettere.

La seconda giornata dell’edizione 2009 sarà, ovviamente ricca anche di altri momenti che finiranno con il richiamare l’attenzione dei visitatori. Si partirà alle 18.15 con la sfilata per le vie del centro storico del Gruppo Folkloristico de i “Zeza” di Cesinali in provincia di Avellino, che poi alle 21 si esibiranno in Piazza Umberto I con uno spettacolo folkloristico. Come di consueto alle 18 apriranno gli stands artigianali, mentre mezzora più tardi quelli gastronomici, mentre alle 20 ci sarà l’animazione del “Trampoliere Felice”.

Come sempre spazio anche alla solidarietà e alla prevenzione con l’Unità Mobile del Presidio Ospedaliero di Aversa che darà l’opportunità, a chi lo vorrà, di donare il sangue e che al tempo stesso rappresenterà un vero e proprio info point che fornirà notizie in materia di educazione alimentare.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico