Santa Maria C. V. - San Tammaro

Rilancio di Santa Maria Cv, amministrazione e associazioni a confronto

Giancarlo GiudicianniSANTA MARIA CV. Per la prima volta nella storia della città, tutte le associazioni del territorio sono state invitate ad essere cuore pulsante del rilancio culturale, artistico, sportivo ed economico di Santa Maria Capua Vetere.

Si è tenuto questo pomeriggio, con inizio alle ore 18, un incontro tra l’amministrazione comunale e i referenti di tutte le associazioni presenti in città.

Un confronto fortemente voluto dal sindaco Giancarlo Giudicianni, dall’assessore agli Eventi Emma Buondonno e dal gruppo consiliare dell’Italia dei Valori. In un affollatissimo Salone degli Specchi, nel teatro Garibaldi, ha avuto luogo un dibattito serrato per decidere insieme delle possibilità di sviluppo di Santa Maria Capua Vetere, attraverso un’oculata gestione degli eventi.

Il sindaco, nell’aprire i lavori, ha spiegato le ragioni della scelta di coinvolgere le forze sane della società in un ambizioso progetto di programmazione delle iniziative che avranno luogo in città nell’arco del 2009. Un progetto che andrà ad integrarsi con quelli già in corso, come quello della residenzialità universitaria, dell’arricchimento dell’offerta di infrastrutture turistiche e del rilancio del patrimonio storico e archeologico. Le associazioni presenti sono state invitate a compilare un modulo nel quale indicare i settori di proprio interesse e di propria competenza al fine di agevolare, attraverso la creazione di un database, la stesura sinergica dei futuri eventi e manifestazioni.

I rappresentanti delle varie realtà territoriali hanno manifestato la necessità di comporre un coordinamento che possa essere portavoce delle potenzialità di ciascuno, attraverso la nomina di una consulta, ribadendo la propria volontà di essere protagonisti di questa iniziativa. Tutti i presenti hanno riconosciuto il valore dell’incontro, primo nel suo genere, e di quelli che avranno luogo nelle prossime settimane, grazie ai quali gli artefici, spesso silenziosi, di importanti attività sociali, artistiche, culturali e sportive potranno trovare il giusto spazio e l’adeguata valorizzazione e soprattutto potranno “fare squadra”, moltiplicando, così, i risultati conseguiti. I promotori del progetto, dopo aver analizzato le schede, convocheranno nuovamente i vari gruppi per definire concretamente le iniziative da porre in essere.

L’amministrazione comunale, e in particolare il gruppo consiliare dell’Italia dei Valori, hanno dimostrato un profondo legame al territorio e all’inestimabile patrimonio rappresentato dalle associazioni che potranno così contribuire a rendere Santa Maria Capua Vetere “Città di arte e cultura”.

“Sono fortemente convinta – ha detto l’assessore Buondonno – che la programmazione di qualsiasi progetto che riguardi un territorio debba partire dalla natura e dalle ricchezze di cui quel luogo dispone. Mi impegnerò affinché gli eventi che organizzeremo nei prossimi mesi ridonino la giusta e meritata luce a Santa Maria Capua Vetere”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico