Santa Maria C. V. - San Tammaro

“I segreti dell’universo” nella Libreria Spartaco

astronomiaSANTA MARIA C.V. Il 2009 è stato proclamato dall’Onu Anno internazionale dell’astronomia, IYA2009. A Padova, nel 1609, giusto 400 anni fa, Galileo Galilei alzò per la prima volta al cielo il suo cannocchiale.

Venerdì 8 maggio (ore 19.00), nella Libreria Spartaco-Interno4 di via Martucci a Santa Maria Capua Vetere, Aniello Grado, ricercatore astronomo Inaf-Osservatorio astronomico di Capodimonte, partendo dal libro “La chiave segreta per l’universo” di Lucy e Stephen Hawking (Mondadori), aiuterà giovani e adulti a ritrovare il senso profondo dello stupore e della scoperta e a comprendere le ricadute e l’importanza della scienza sulla vita quotidiana. Il dibattito sarà vivacizzato dagli studenti del liceo classico “Cneo Nevio” guidati dalle professoresse Ersilia Montesano e Gabriella Fraschini.
Aniello Grado è ricercatore astronomo presso l’Istituto Nazionale di AstroFisica-Osservatorio Astronomico di Capodimonte. Si è occupato di rilevazione di onde gravitazionali, è attualmente responsabile del centro di elaborazione di immagini del Very Large Telescope Survey Telescope, un telescopio realizzato a Napoli e installato in Cile nel più importante Osservatorio Astronomico del mondo dove entrerà in funzione alla fine del 2009. Si occupa inoltre di weak lensing e ammassi di galassie per lo studio della materia oscura nell’Universo.

Il libro
George vive con il suo maialino domestico Fred e due genitori ecoguerrieri che vorrebbero fare del figlio un coltivatore biologico, ma lui più che alla terra guarda alle stelle. La sua vita cambierà grazie ai suoi nuovi vicini di casa: la fantasiosa Annie, il suo papà scienziato Eric, e anche Cosmo, il computer parlante più potente del mondo. A bordo di una cometa ghiacciata, i protagonisti del libro affronteranno tempeste di asteroidi e buchi neri. I concetti più astratti e apparentemente inavvicinabili sono resi percepibili attraverso immagini immediate, con la lucidità e l’originalità che solo un genio come Hawking può avere. Nato esattamente trecento anni dopo la morte di Galileo, Stephen Hawking occupa la cattedra lucasiana di Cambridge che fu di Isaac Newton ed è uno tra i cosmologi più autorevoli e conosciuti al mondo; la figlia, Lucy, è scrittrice di narrativa e giornalista affermata.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico