Parete

Europee, Mastella al comitato elettorale: “Sarete la mia ‘parete’”

 PARETE. Una folla gremita ha accolto domenica scorsa, 24 maggio, a Parete, il leader dell’Udeur Clemente Mastella, in città per l’inaugurazione del “Comitato Elettorale per Mastella”.

Tante le persone che sono accorse in Via Umberto I: tra i presenti anche il consigliere regionale Angelo Brancaccio, il sindaco di Parete Luigi Verrengia, il consigliere comunale di Casal di Principe Sebastiano Ferraro, il consigliere comunale di San Marcellino Domenico Granata, una delegazione cittadina del “Popolo delle Libertà”.

“Prima di tutto, desidero ringraziare l’amico Clemente per aver scelto di inaugurare il nostro Comitato Elettorale”, ha esordito Riccardo Dell’Aversana. “Di questo il nostro gruppo – soprattutto i componenti della primissima ora come Domenico Palladino, Francesco D’Alesio, Mimmo Di Sarno, Simona Desogus ed Alessandro Della Corte – vuole estendere la propria immensa gratitudine all’amico Angelo Brancaccio, che con la sua straordinaria verve e vitalità ci ha fornito un supporto incredibile. Ringraziamo di cuore tutti coloro che non hanno voluto mancare a quest’evento: amici comuni, rappresentanti istituzionali ed esponenti politici di Parete e non solo. Meritano un plauso specialmente per il gran caldo che hanno deciso di sfidare. Vogliamo spendere solo poche parole: quando il nostro gruppo ha cominciato a discutere dell’ipotesi di fondare questo Comitato Elettorale, tutti i membri si sono subito trovati d’accordo su un punto. ‘Alle Europee noi voteremo Mastella’, ci siamo detti, perché, tra l’altro, è questo l’unico, vero voto di protesta che sarà possibile esprimere nel nostro paese”. Una considerazione illuminante, penso, per due ordini di motivi: da un lato, la sfiducia nei tanti profeti che hanno deluso e continuano a deludere le aspettative della gente comune; dall’altro, lo sdegnato dissenso verso la controproducente violenza con cui, da mesi, si sono scagliati contro Clemente Mastella mass media, esponenti politici e nelle ultime settimane anche la solita giustizia ad orologeria. Invece – conclude Dell’Aversana – per moltissime persone Clemente Mastella resta una risorsa preziosissima, in Italia come in Europa: perché Mastella è un ‘Uomo del Sud’ che vuole rendere grande il Sud in Europa”.

E’ stata poi la volta di Angelo Brancaccio, il quale ha ringraziato i presenti ed i fondatori del Comitato: “Ci auguriamo che la passione che ha mosso i nostri nuovi amici in vista delle consultazioni europee possa essere foriero di importanti successi e, perché no, anche il preludio ad una nuova sede dell’Udeur. Il partito ha bisogno di radicarsi e rilanciarsi sul territorio e contiamo sul vostro continuo impegno”.

Nel segno dell’auspicio e della speranza l’intervento del sindaco Verrengia, che ha rivolto un sentito appello al candidato all’europarlamento: “Auguro a Mastella di portare anche in Europa l’importante contributo che ha già dato a livello nazionale: il nostro territorio, mi riferisco all’agro aversano, ha bisogno di iniziative serie, importanti, forti per sradicare piaghe annose che da troppo tempo si sono incancrenite nel nostro tessuto sociale e culturale”.

Conclusione affidata ad un vivacissimo Mastella: “Questo Comitato spontaneo è la riprova del consenso che mi circonda: condivido in pieno il pensiero dei membri e chiedo un ulteriore sforzo per giungere tutti insieme alla meta anche perché, non essendoci elezioni provinciali nel vostro territorio, è concreto il rischio di un alto tasso di astensionismo. Ecco il motivo per cui, amici del Comitato, siete voi la ‘parete’ alla quale mi appoggio: confido in voi, c’è bisogno che questo sostegno diventi sempre più ampio e solido”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico