Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Teatri di Pietra, Taglialatela: “Iniziativa per valorizzare il territorio”

MONDRAGONE. Attraverso un grande lavoro di sinergia istituzionale, la Città di Mondragone è stata inserita nell’ambito della Programmazione 2009 della Rassegna Teatrale “Teatri di Pietra”, con le sue vestigie di epoca romana.

Con la rassegnasi vuole realizzare un sistema integrato, alternativo all’unico attrattore”Reggia di Caserta”, checonsenta di ampliare l’offertaturistica in Provincia di Caserta ed assicurare ai territori coinvolti un forte aumento del grado di competitività.

L’obiettivo sarà perseguito attraverso una programmazione teatrale comuneche attraverseràdiversi territori,tutti caratterizzati dalla presenza di siti archeologici di rilevante pregio. Per laprima voltaungruppo di comuni – Sessa Aurunca, Teano, Alife, Piedimonte e Mondragone – sisono unitiper pianificare un accordo di programma di questa entità.La Regione Campania interviene a finanziare, quindi, una manifesfinalmnente a far emergere in una tazione che esiste nel casertano già da tre anni, con almeno 10 anni di autofinanziamento, riuscendo altresì ad individuare un settore d’importanza strategica per i territori coinvolti, vale a dire quello della cultura, attrattore turistico e vero volano di Terra di Lavoro.

“Con questa iniziativa – afferma l’assessore alla CulturaAntonio Taglialatelaabbiamo voluto inserire Mondragone nel più ampio circuito dei Teatri di Pietra, rassegna di carattere nazionale, data la rilevante presenza di vestigia romane anche nel nostro territorio.Si rende onore e merito al grande e al continuo lavoro svolto per la tutela dei nostri beni culturali. L’iniziativa ci consentirà divalorizzare quanto ci è stato lasciato in eredità dal nostro passato e, incollaborazione con la Soprintendenza Archeologica, cercheremo di costruire per la prima volta un vero e proprio percorso archeologico che vada ad interagire con la città e gli operatori turisticiIl rilancio di un territorio passa attraverso una sana e consapevole conoscenza di esso. Di sicuro saranno attivate iniziative collaterali che vedranno quale elemento catalizzatore il Museo Civico Archeologico e unite ad altri elementi produttivi. La strada del rilancio è faticosa…ma inizia a vedersi qualcosa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico