Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Capodrise, il Consiglio discute di Ospedale e area 167

Piazza della Repubblica, CapodriseCAPODRISE. Le comunicazioni del sindaco, punto all’ordine del giorno del consiglio comunale dell’altro ieri pomeriggio hanno riguardato la questione dell’ospedale di Marcianise.

Il primo cittadino è stato fin dall’inizio sensibile a tale problematica e lo ha ribadito in Assise. La consigliera Rita Raucci ha poi sintetizzato fatti ed eventi che hanno portato all’attuale situazione dell’ospedale mettendo in evidenza la carenza di apparecchi diagnostici e i servizi all’utenza notevolmente ridotti. Sulla questione è stato presentato un documento approvato poi all’unanimità con l’obiettivo di sottoporlo anche ai Comuni vicini.

Altro punto di discussione sono state le interpellanze presentate dal consigliere di opposizione Tony Conetta tra cui una riguardante la 167 e le relative questioni messe in evidenza dallo stesso riguardante la sicurezza, la manutenzione del verde, l’eventuale costruzione di un parco giochi, la disinfestazione.

Il consigliere Carmine Volpicelli ha sottolineato che “il taglio dell’erba viene effettuato regolarmente, la costruzione di un parco giochi nel quartiere non è ancora in bilancio perché ci sono proprietà più importanti come la costruzione di una scuola media con un progetto regionale già ammesso di 1.700.000 euro con relativa delibera di giunta regionale del 24 luglio 2008. Non solo, ma come ben tutti sanno nel quartiere stesso è stata costruita una scuola materna in soli sette mesi e che Capodrise vanta di un parco giochi come quello “Rodari”, attrezzato e ben custodito. La derattizzazione e la disinfestazione viene effettuata dall’Asl di competenza e infine per quanto riguarda la questione ‘sicurezza’, il sindaco ha più volte convocato riunioni con le forze dell’ordine per rafforzare i controlli sia nella zona 167 che su tutto il territorio capodrisano”.

Altra interpellanza la presunta irregolarità delle transenne di un palazzo in via Rao che intralcerebbero le attività commerciali ivi presenti. L’assessore alla Viabilità Silvano Ferraro ha dichiarato apertamente che “in prossimità di un incrocio è in ogni caso divieto di sosta e le autovetture di conseguenza non possono sostare”.

Il palazzo in questione, inoltre, precedentemente apparteneva alla curia di Caserta che a sua volta lo ha rimesso nelle mani degli eredi. A quel punto è stato comunicato a tutti gli eredi dello stesso la messa in sicurezza del palazzo. Ultima interpellanza quella riguardante via Dante e le problematiche inerenti alla raccolta differenziata: sulla questione della mancanza dei sacchetti l’assessore all’Ecologia Piero Ferraro ha sottolineato che la differenziata va comunque fatta anche se non sono ancora disponibili i sacchetti, basta utilizzare un qualsiasi sacchetto almeno per il momento. E’ nell’interesse dei cittadini per ridurre la quantità di rifiuti da destinare alle discariche.

Infine, la verifica delle attuazioni delle linee programmatiche, il regolamento sulla disciplina dei contratti di sponsorizzazione e lo schema di convenzione Rete Informagiovani (presentato dall’assessore alle Politiche Sociali Paola Postillo), tutti punti approvati.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico